Sicurezza stradale, approvate le nuove norme: test positivi, ecco cosa cambierà

Ancora diverse cose da sapere sulla sicurezza stradale: ecco adesso cosa cambia con le nuove norme: meglio conoscerle.

Quello della sicurezza stradale è per fortuna un tema sempre verde. Negli anni non è cambiata solo la potenza delle nuove vetture sempre più performanti, ma anche il Codice della Strada e tutte le varie norme appunto, per la sicurezza di chi si mette alla guida. Cosa sicuramente molto importante per ridurre i pericoli dovuti a malfunzionamenti di auto, distrazioni dei conducenti ed altro.

sicurezza stradale cambia tutto
Controlli Polizia (fuoristrada.it)

Ecco allora che veniamo a conoscenza dei prossimi passi che faremo grazie agli esperti che hanno cercato nuove soluzioni per quanto riguarda appunto, il tema della sicurezza stradale. Gli ultimi test hanno avuto luogo proprio in Italia.

Sicurezza stradale: cambia tutto

Nel nostro Paese è molto riconosciuto come ente tra i più importanti sulla sicurezza stradale è AISICO, azienda leader nel campo. Nella fattispecie i test sono stati fatti per meriti sportivi, ma anche guardando alla guida di tutti i giorni. Dal motorsport quindi, si arriva alle conclusioni che aiutano le case automobilistiche a capire in che modo non far mancare la sicurezza ai loro clienti.

A Pereto, provincia di L’Aquila, lo scorso 29 giugno ci sono state le prime prove ufficiali tra l’altro concluse tutte con esiti positivi. Il tutto si è svolto all’interno della pista del Test House&LAB di AISICO. Prove ufficiali autorizzate dalla stessa FIA – Federation Internationale de L’Automobile, per testare sia le barriere anti-detrito che le barriere di contenimento delle piste nell’interesse della sicurezza del pubblico.

Controlli FIA per la nuova sicurezza della strada
FIA – Federation Internationale de L’Automobile (fuoristrada.it – Ansa foto)

A parlare di quanto questi test siano importanti anche per la sicurezza delle strade comuni oltre che per lo sport, è stata la Responsabile delle Nuove Tecnologie di AISICO, Ottavia Calamani che ha spiegato che la stessa FIA in questi casi ha l’interesse di compiere test per lo sport ma anche verso la mobilità sicura, ma anche sostenibile e accessibile a tutti. Sicuramente gli investimenti dell’azienda non sono stati esigui ed ora si stanno già vedendo i risultati.

Il buon esito dei test ha inoltre consentito alla società AISICO di diventare Centro Prove ufficiale approvato dalla FIA per “Safety Barriers and Debris Fence Testing”. Società già vanto italiano essendo non solo il primo centro di prova dello stivale, ma anche riconosciuto come il secondo in assoluto in tutta Europa a ricevere un riconoscimento della Federation Internationale de L’Automobile.

Gestione cookie