Bufera in casa Ferrari, Vasseur ammette tutto: parole scioccanti a Leclerc

Caos in Ferrari dopo l’ennesimo brutto risultato a Montecarlo. A freddo arrivano anche le scuse del team principal Vasseur.

Altro giro, altra corsa e altra debacle del Cavallino. Anche in quel di Montecarlo la Ferrari ha rimediato una brutta figura. Durante il GP, ma pure prima. Sì perché il fine settimana nel Principato, la scuderia aveva già cominciato a rovinarselo nel corso delle qualifiche, omettendo di avvisare Leclerc dell’arrivo di Norris nella zona del tunnel nell’ultimo tentativo utile per segnare il tempo.

vasseur leclerc
Frederic Vasseur si scusa con Charles Leclerc (Ansa) – Fuoristrada.it

Questa svista è stata valutata dai commissari della FIA come un impedimento e perciò al monegasco sono state date tre posizioni di penalità in griglia. Dunque, a dispetto di una terza piazza guadagnata sul campo che gli avrebbe consentito di scattare dalla seconda fila domenica, si è ritrovato sesto e lì è rimasto. Neppure il maltempo ha dato una mano alla sua SF23 nel frangente in cui contava.

Ne consegue che ancora una volta il 25enne ha dovuto leccarsi le ferite davanti al pubblico di casa. E non meglio è andata al suo compagno di box Carlos Sainz, addirittura ottavo e ultimo pilota a non essere doppiato dal dominatore Max Verstappen.

Ferrari disastrosa, il boss chiede scusa

Il risultato al di sotto delle attese rimediato alla corte del Principe Alberto, pesa e parecchio sulla classifica generale. A pochi giorni dal GP di Spagna, il team modenese è quarto assoluto con 90 punti, mentre la Mercedes terza è a 119. Non troppo lontana, ma nemmeno vicina. E di certo, salvo colpi di scena, il gap non potrà essere annullato nel brevissimo periodo.

Provando a fare un bilancio del difficoltoso gran premio di Monaco, il responsabile dell’equipe Frederic Vasseur si è cosparso il capo di cenere, riconoscendo le mancanze del  muretto, risultato incapace di leggere lo svolgimento delle prove sabato pomeriggio, ma puntando il dito anche contro i marshal che avrebbero deciso con estremo ritardo la penalizzazione nel #16.

L’informazione ci è stata data molto tardi e questo ci ha messo nei guai in prospettiva domenicale. E’ stato frustrante e lo è ancora di più per Charles con cui mi scuso. Ma dobbiamo restare a testa alta“, ha spronato i suoi a non demordere via Motorsport.com. Forte di una stagione particolarmente lunga, l’ex capo Alfa Romeo, ha rimandato l’appuntamento con le posizioni più avanzate al round del Montmelo.

Perché Leclerc è stato penalizzato a Monaco
Cosa non ha funzionato nel GP di Monaco di Charles Leclerc (Ansa) – Fuoristrada.it

Dobbiamo capire come lavorare meglio e implementare la comunicazione“, ha poi riconosciuto i limiti di un collettivo che stenta a trovare la quadra e a comportarsi in maniera sinergica specialmente in condizioni o situazioni complesse.

Nella sessione di qualifica abbiamo senza dubbio commesso uno sbaglio, e alla fine lo abbiamo pagato in maniera pesante. Credo che se Leclerc fosse scattato dalla terza piazzola la sua corsa sarebbe stata diversa. Quindi dobbiamo solamente imparare da quanto è avvenuto” , ha concluso promettendo che prima dell’avvio del weekend catalano incontrerà tutto il gruppo per discutere delle falle che sono apparse lampanti influenzando l’esito  dell’evento e cercare assieme nuove soluzioni.

Gestione cookie