Ma quale Hummer, il primo SUV lo abbiamo fatto noi italiani | Ecco la prova…

Pochissime persone ricordano questo particolare veicolo tutto Made in Italy che come spesso accade, è arrivato troppo presto sui tempi. Signore e signori, lasciate che vi presentiamo il primo SUV del mondo tutto italiano!

La moda dei SUV sta letteralmente sfuggendo di mano al mondo dell’automotive con – dicono i dati – circa il 40% di tutte le auto vendute al mondo che appartengono a questa categoria. La gente ama le grandi dimensioni di questi mezzi…e forse pensa che le stesse possano far sentire forte un guidatore poco esperto nel traffico. Ma per capire da dove nasce questa moda, dobbiamo rimanere in Italia dove è nato uno dei primissimi SUV di sempre pochi anni fa.

Ma quale Hummer Canva 9_11_22 Fuoristrada
Prendi questa, Hummer (Canva)

Medaglia d’oro

Non sappiamo se sia un vanto ma si, noi italiani abbiamo sicuramente costruito uno dei primissimi SUV mai visti non solo nel nostro paese, non solo in Europa ma letteralmente in tutto il mondo. Curiosamente, questo mezzo ha battuto sul tempo per un anno la Lamborghini LM002 del 1985 che però, col senno di poi, possiamo considerare a metà strada tra un SUV ed un fuoristrada visto che nacque come veicolo militare speciale.

La nostra storia per l’appunto comincia nel 1985 quando una ditta oggi quasi totalmente sconosciuta, la Rayton Fissore fondata nel 1976 a Cherasco nella provincia piemontese di Cuneo, introdusse sul mercato una vettura destinata a cambiare per sempre il modo di guidare l’automobile. Un’auto che in tempi non sospetti è pure arrivata negli Stati Uniti, sfruttando la passione per i mezzi di questo tipo!

Avanti sui tempi

La Rayton Fissore Magnum, questo il nome del SUV di cui parliamo, arrivò sul mercato in un momento storico in cui negli USA i SUV erano a tutti gli effetti dei fuoristrada impiegati in città giusto da persone con scarso senso pratico o con una grande passione per i viaggi mentre in Europa, questo tipo di veicolo era quasi del tutto sconosciuto. La vettura ha tutto quello che serve per essere categorizzata come veicolo di questo tipo.

Rayton Fissore Magnum Web Source 9_11_22 Fuoristrada
Rayton Fissore Magnum (Web Source)

Lungo quasi cinque metri e con una discreta altezza da terra, il Rayton Fissore Magnum poteva ospitare sette adulti a bordo nella versione più capiente. Soprattutto, nonostante le sue discrete capacità fuoristrada, era impiegato prevalentemente in città, come dimostrarono le statistiche di vendita. L’auto arrivò anche negli Stati Uniti, importata come LaForza e riviste storicamente molto severe come Car and Driver ne tesserono le lodi al suo arrivo oltre oceano.

Troppo disinteresse

Considerando che l’Hummer H1 sarebbe arrivato solo sette anni dopo e che Audi avrebbe proposto il suo primo prototipo di SUV nel 2000, poco prima dell’arrivo del Porsche Cayenne, possiamo dire che Rayton Fissore è stato un vero pioniere che come spesso accade, non ha ricevuto il successo destinato a chi anticipa troppo i tempi. Il marchio infatti ha chiuso i battenti per gravi problemi economici nel 1992 mentre il SUV venne prodotto ancora per una decina d’anni da investitori americani.

L’auto non venne molto apprezzata in patria se non dalle Forze dell’Ordine che comprarono ben 1.500 veicoli sui circa 6.000 prodotti e distribuiti in casa nostra per la loro solidità: questi mezzi, un po’ come i Suburban utilizzati dalla SWAT americana, si rivelarono ottimi veicoli d’assalto pesanti per le operazioni più rischiose. Conoscevate già questa storia?