Multa esagerata per il telefono in auto | Con questo trucco non ti vede nessuno

Multa esagerata per il telefono in auto. Con questo trucco, non ti vede nessuno ed eviti guai davvero grossi.

Il telefono. Soprattutto negli ultimi anni, è praticamente impossibile trovare qualcuno che non ne è dotato. Addirittura le automobili, in special modo quelle di ultima generazione, hanno in dotazione uno schermo interattivo ed ipertecnologico. Insomma, oggi siamo davvero abituati ad essere circondati da qualsivoglia tipo di tecnologia vivente ed esistente. Una totale digitalizzazione che ci accompagna durante la nostra vita quotidiana. E, quindi, anche mentre ci troviamo in viaggio con la nostra automobile. Tuttavia, utilizzare il telefono cellulare mentre si è alla guida può essere davvero molto pericoloso.

Telefono in auto, le conseguenze possono essere notevoli (Canva) 16 novembre 2022 fuoristrada.it
Telefono in auto, le conseguenze possono essere notevoli (Canva)

Rischia di farci perdere la concentrazione e provocare danni a noi stessi e agli altri di una gravità notevole. Immaginate di trovarvi in autostrada. Una persona importante vi manda un messaggio o vi chiama, e voi vi distraete per rispondere. E’ chiaro che state rischiando tantissimo – solito discorso a velocità più basse, magari in strade extraurbane o urbane. Anche pochi secondi, alla guida, possono essere determinanti. Non tutti però evidentemente sono d’accordo. Ed è in questi casi infatti che entra in scena la legge italiana.

Telefono in auto:  fra sicurezza e legge, cosa rischiamo

Meglio evitare l’utilizzo del cellulare alla guida, dato che la sanzione può essere veramente pesante. Come spiega molto bene l’articolo 173 del Codice della Strada, la multa va da un minimo di 165 ad un massimo di 661 euro. In caso di nuova violazione entro i successivi due anni, poi, si rischia addirittura la sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Per quanto riguarda il verbale, non è obbligatoria la contestazione immediata. Ciò significa che si può subirne uno anche senza che l’automobilista incriminato venga fermato. La multa, per essere valida, basta che riporti con precisione gli estremi della violazione e i motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata.

Se però questo non fosse possibile, il conducente potrebbe ricorrere in appello contro tale decisione. In ogni caso, questa sanzione non è solo giusta da un punto di vista legislativo. Ma anche corretta per la sicurezza di tutti. Basta una frazione di secondo per provocare o subire un incidente che può essere davvero pericoloso per le auto che si scontrano e soprattutto per chi si trova al loro interno. Certo, non sempre ciò che accade in strada dipende esclusivamente da noi. Ma rimanendo concentrati e attenti a ciò che ci circonda, possiamo evitare molte cose. Guardando il telefono, o tenendo entrambi gli auricolari dentro gli orecchi, non è così facile: ma forse una soluzione c’è.

Telefono in auto: ecco come usarlo senza multa

Come dicevamo, il telefono alla guida è severamente vietato. Anche con le cuffie sonore, per intenderci quelle con le quali possiamo ascoltare la musica. Lo dice chiaramente l’articolo 173: “E’ vietato al conducente far uso durante la marcia di apparecchi radiofonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per le forze dell’ordine”. Tuttavia, un cavillo a cui aggrapparsi esiste. E’ possibile infatti ricorrere all’utilizzo di “apparecchi vivavoce o dotati di auricolare, purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie.”. Ricordiamo sempre però che lo smartphone non va mai tenuto in mano.

Telefono in auto, forse esiste un modo per utilizzarlo (Canva) 12 novembre 2022 mondofuoristrada.it
Telefono in auto, forse esiste un modo per utilizzarlo (Canva)

Durante la guida, le mani non devono essere libere ma sempre ancorate al volante. E non dimenticate nemmeno questo: multa da 165 a 660 euro, con decurtazione di 5 punti sulla patente, se gli auricolari vengono utilizzati in maniera inappropriata. Può essere prevista una sospensione della patente da uno a tre mesi, se l’infrazione si ripete o si è già ripetuta entro due anni. E allora cosa possiamo fare? Possiamo certamente utilizzare gli auricolari, ma solo se occupano un solo orecchio. In caso contrario, beh, è chiaro cosa accade. Un utente della strada dovrebbe a prescindere fare attenzione alle regole, questa in particolare, per sé e per gli altri. Ma a volte, purtroppo, non basta minimamente.