Auto, adesso non si pagheranno più: la decisione del Governo fa felici tutti

Arriva la decisione del Governo Meloni. I cittadini possono sorridere. Adesso non si pagheranno più: cosa sta succedendo

E’ un momento particolarmente frenetico per il nuovo governo targato Giorgia Meloni. La premier e la sua squadra dei ministri sono alle prese con diverse impellenti questioni. Dalla difficile situazione geopolitica internazionale alla questione rincaro bollette, per arrivare all’eterno dibattito sul fronte migranti. La carne al fuoco, insomma, è davvero tanta. Inutile dire che in cima alla lista dell’agenda di governo c’è la difficile situazione economica del paese e dei suoi cittadini, messi a dura prova dalla pandemia e dalla tragica guerra in Ucraina.

multe 28112022 fuoristrada
Pronta la nuova misura del governo Meloni (fuoristrada.it)

Con diverse misure, il governo sta provando a tamponare gli effetti negativi del difficile periodo storico nel quale stiamo vivendo. E’ stata infatti appena presentata la bozza del disegno di legge Bilancio 2023. Ovviamente sul tavolo di discussione anche le questioni legate al fisco e ai debiti che i cittadini hanno nei confronti dello stato. Di questi, molti sono rappresentati da multe e sanzioni rimediate per non avere rispettato le regole del codice della strada. Su questo fronte però potrebbero presto arrivare novità.

La decisione del Governo Meloni, arriva il condono su queste sanzioni

Nel nuovo disegno di legge Bilancio 2023 infatti è contenuta una norma che propone lo stralcio per cartelle esattoriali fino alla cifra di 1000 euro risalenti al periodo che va dal 2000 al 2015. Se avete preso una multa in quel periodo non ancora saldata, o avete altre pendenze legate alla vostra automobile come per esempio il bollo della macchina, insomma, sarete “condonati” dallo stato cancellando il vostro debito. La norma verrà passata al giudizio del parlamento solo a fine dicembre, e potrebbe quindi subire diverse modifiche. L’intenzione del Governo, comunque, sembra quella di mantenere questa linea.

meloni 28112022 fuoristrada
Giorgia Meloni (LaPresse)

Secondo alcune stime, ammonterebbero a circa 1 miliardo di euro le multe stradali non ancora riscosse dallo stato.  Come mai allora questa ondata di generosità? Semplice, riscuoterle costerebbe allo stato molto di più che “condonare”. Si tratta, inoltre, di una mole davvero impressionante di pratiche, che finirebbe solo per ingolfare e rallentare il lavoro delle pubbliche amministrazioni. Anche allo stato, insomma, conviene venire incontro ai cittadini in questa circostanza.  Per la gioia dei tanti automobilisti che possono approfittare della nuova legge per vedere saldate le proprie multe.

Già in passato, con il governo Draghi, lo stato italiano aveva preso simili iniziative, dando la possibilità ai cittadini italiani di rateizzare o condonare le proprie tasse arretrate. In questo momento di difficoltà si tratta di un grosso aiuto nei confronti dei cittadini. Adesso si attendono anche le direttive per la nuova manovra del governo Meloni. Nelle prossime settimane dovrebbero arrivare maggiori informazioni a riguardo e una volta stabilite verranno comunicate anche tutte le modalità nel quale sarà possibile usufruire dell’importante misura.