La prima volta di Audi: con questa vettura, i tedeschi hanno previsto il futuro

La casa Audi produce numerosi veicoli di questo tipo ma quando presentò il prototipo che state per conoscere, nessuno si sarebbe aspettato che avessero tutto questo successo. La storia che non vi hanno mai raccontato. 

Ad oggi, i veicoli più venduti sul mercato mondiale, secondo varie ricerche, sono quasi tutti SUV come la Toyota RAV4 che si è confermata l’auto più venduta del 2022 fino a questo momento con oltre 200.000 esemplari commercializzati in tutto il pianeta. Cifre da record, ogni casa europea e straniera vuole orami produrre un veicolo simile per gonfiare le vendite. Ma c’è chi ha previsto questa tendenza con largo anticipo….

Audi Canva 20_10_2022 Fuoristrada
Come sempre, stanno sul pezzo! (Canva)

Oggi, lo fanno tutti

Secondo voi, quali sono le automobili più diffuse del mondo? Vi rispondiamo in un attimo: i SUV. Se parliamo di veicoli a motore in senso assoluto, gli scooter come l’Honda Cub che rimane ancora il mezzo motorizzato più venduto della storia sono i più venduti ma se prendiamo in esame i veicoli a quattro ruote, c’è una vera sproporzione sul mercato tra i SUV e gli altri modelli.

Ecco perchè da qualche anno anche case a cui non è mai importato nulla dei SUV e dei crossover come Abarth, Lotus, Aston Martin, McLaren e in ultimo perfino Ferrari si sono affrettate ad introdurre un’auto sul settore di mercato in questione: restarne fuori sembra una follia. Ma una casa come Audi ha previsto questa moda prima, molto prima che diventasse così diffusa.

Steppen Audi Media 20_10_2022 Fuoristrada
Senza snaturarsi, oltre tutto (Audi Media)

Una coupé elevata

Nel 2000 alle porte del nuovo millennio, Audi decise di sperimentare la prima di una lunga serie di crossover. Certo, come potete vedere da queste foto erano davvero alle prime armi ma nonostante tutto, l’Audi Steppenwolf rimane una vera pietra miliare per la casa degli anelli che quest’anno affronta una nuova rivoluzione dopo aver annunciato l’intenzione di entrare in Formula Uno al posto di una delle case attualmente iscritte al circuito.

Tornando alla Steppenwolf comunque – letteralmente “lupo della steppa” – il progetto venne avviato in modo quasi casuale, prendendo a modello l’Audi A3 e la straordinaria TT, due vetture apparentemente lontanissime dalle massicce linee di un crossover sportivo come questo. La vettura non dimostra affatto i suoi 22 anni, adottando soluzioni innovative per l’epoca.

Una per quattro

La Steppenwolf dimostrava di essere in anticipo sui tempi in tanti modi: una tra le tante innovazioni introdotte dal prototipo era l’utilizzo di sospensioni a quattro livelli, regolabili dal guidatore un po’ come succedeva con la Aixam Megatrack francese. La vettura era fornita di un tetto removibile in fibra di carbonio, anticipando pure la Murano Cross che in teoria è stato il primo SUV decappottabile prodotto in serie.

Wolf Audi Media 20_10_2022 Fuoristrada
L’Audi Steppenwolf in tutto il suo sinistro fascino lupesco (Audi Media)

Anche le prestazioni dell’auto, ancora oggi, non avrebbero nulla da invidiare rispetto a quelle di un qualunque crossover sportivo: il motore V6 produceva 225 cavalli ma poteva spingere l’auto a 230 chilometri orari con uno 0-100 di tutto rispetto ottenibile in circa 8 secondi. L’auto ovviamente non venne prodotta in serie, i tempi non erano maturi: sei anni dopo, Audi saprà prendere gli aspetti migliori della Steppenwolf per creare il suo primo, vero SUV, la famosa Q7.