Custodiva un tesoro in garage, ma se ne è accorto solo dopo 40 anni | Una storia incredibile

La storia di questa vettura leggendaria si lega a doppio filo con quella di tante altre supercar abbandonate per anni in garage: dopo decine di anni in cui nessuno l’ha guidata, ecco arrivare la sorpresa plurimilionaria…

Se avete un’auto d’epoca nel vostro garage forse fareste bene a contattare un esperto per scoprire quanto può valere: un uomo aveva una straordinaria roadaster nel proprio box ma non ha mai pensato di farla valutare: grosso errore! Quando i collezionisti l’hanno trovata, hanno scoperto che il suo valore era cresciuto al punto di superare quello di tante supercar moderne…

Tesoro in garage
Tesoro in garage (fuoristrada.it)

Le aste più ambite

Quante volte vi abbiamo parlato di auto abbandonate in fondo a garage di ignari proprietari o perfino in luoghi pubbliciche negli anni sono arrivate a valere così tanto da rendere le spese per il loro restauro pura formalità? La storia di oggi potrebbe essere la più sensazionale che si sia mai sentita. Il bello è che la protagonista non è una rara supercar o una vettura in edizione limitata ma la più classica delle roadster tedesche.

La casa tedesca BMW è sempre stata una vera maestra nella produzione di auto spider: negli anni abbiamo avuto la Z3 e la successiva Z4 ma non solo: ben prima, negli anni trenta, era uscita la leggendaria 328 che avrebbe originato in anni ed anni di lavoro la Z8: in mezzo a queste due vetture, al livello cronologico, si trova la BMW 507, l’automobile da record di cui parliamo oggi.

Un capolavoro classico

Presentata in un periodo molto complicato per BMW che in quegli anni non riusciva proprio ad imporsi sul mercato con le sue berline forse un po’ datate, la BMW 507 rappresentò per la casa tedesca l’uscita da una crisi nera: prodotta in sole 252 unità dal 1956 al 1959 la vettura si sarebbe rivelata una delle sportive più amate del periodo anche negli Stati Uniti dove ottenne grande consenso.

La forza della 507 era sicuramente da ricercare nel design, proposto dal nuovo membro del reparto creativo della casa Albrecht von Goertz, un giovane che sorprese Max Hoffman, allora membro del consiglio di amministrazione del marchio. L’auto non aveva nulla da invidiare ad una Ferrari o una Corvette nemmeno sotto il punto di vista motoristico: il V8 dell’auto poteva spingerla a ben 200 chilometri orari, moltissimi per l’epoca.

Bmw 507
Bmw 507 (fuoristrada.it)

Un prezzo assurdo

La BMW 507 è un’auto rara ad oggi ma non così costosa: un discorso totalmente diverso va fatto per l’esemplare battuto all’asta proprio in questi giorni. La spider è stata rinvenuta nel garage di un uomo, il suo primo ed unico proprietario, che per quarant’anni l’ha tenuta in garage senza mai utilizzarla. Proprio questo fatto ha accresciuto a dismisura il valore dell’automobile.

La scoperta è stata fatta da un collezionista che ha subito contattato uno dei rappresentanti del sito di aste online Bonhams, Eric Minoff che ha definito l’auto: “Una delle scoperte più incredibili che abbiamo mai fatto. Le ottime condizioni dell’auto e il fatto che non sia mai passata per le mani di altri proprietari hanno accresciuto il prezzo in modo incredibile: due milioni e 315.000 Dollari, questa la cifra spesa per l’auto che generalmente ne vale circa 200.000. Davvero assurdo che per anni sia stata dimenticata in un box auto…