Bollo auto, puoi fartelo rimborsare subito se lo hai già pagato | Ecco a chi spetta il “regalo”

La tassa più odiata dagli automobilisti italiani non fa più paura: in questi casi, il pagamento del Bollo Auto va annullato e a chi lo ha già effettuato tornano tutti i soldi spesi. Ecco chi può richiedere e come la restituzione.

La notizia è ufficiale, alcuni automobilisti che hanno già pagato il bollo auto per l’anno 2022, quello corrente, saranno rimborsati.

Tasse Canva 27_10_2022 Fuoristrada
Tasse che tornano al mittente (Canva)

Perchè? E come si fa a richiedere il rimborso? Leggete qui per capire se anche voi potete farvi ridare indietro del denaro e sopratutto in che modalità. Per questa volta, il Bollo Auto non ci fa più paura.

Una tassa odiosa

Il famigerato ed odiato Bollo Auto rimane una delle tasse più fastidiose a detta di tanti automobilisti italiani che da anni ne invocano – invano – l’abolizione. Fondamentalmente, si tratta di un’imposta che tassa le vetture in base alla loro potenza espressa in cavalli fiscali e che cresce in modo proporzionale all’aumento degli stessi. Il Bollo si paga con cadenza annuale e generalmente, non ci sono molti modi per evitare questa tassa.

A poter beneficiare di importanti sconti sul Bollo dell’Auto sono i collezionisti che possiedono automobili di valore storico con più di vent’anni o addirittura trent’anni di età, i possessori di auto elettriche che in quasi tutte le Regioni italiane vantano sconti pari ad oltre metà dell’importo o addirittura non pagano la tassa e naturalmente le categorie sensibili a cui questa tassa graverebbe e basta senza nessuna reale necessità.

Trasporti Motor1 27_10_2022 Fuoristrada
Che sarebbe come dire compratevi una Tesla alla svelta (web source)

Stanno tornando…

Ci sono alcuni casi in cui il versamento di questo obolo che come abbiamo ormai capito non è molto amato dagli italiani che guidano abitualmente l’auto può essere evaso, insomma, ma non è tutto: quest’anno, alcuni automobilisti potranno anche chiedere indietro i soldi dopo aver già pagato la tassa anche se non rientrano nelle categorie di guidatori che abbiamo elencato poco fa.

Perchè mai? Risposta molto semplice, ci sono almeno tre casi secondo gli esperti in cui un automobilista potrebbe aver “regalato” soldi allo Stato pagando questa tassa in modo errato o senza che ce ne fosse davvero bisogno. Se rientrate in una di queste tre casistiche potete quindi richiedere al più presto il rimborso, sperando che la pratica venga accettata e che i soldi tornino a voi.

Rimborso sul Bollo: ecco come 

Nel primo caso, l’errore sul pagamento del Bollo Auto può essere dovuto ad una scarsa comunicazione in famiglia. Mettiamo che due persone, magari due coniugi che condividono l’auto abbiano pagato entrambi il Bollo l’uno all’insaputa dell’altro. In questo caso, dimostrare il pagamento in eccesso è molto semplice così come anche ottenere immediatamente il rimborso della spesa.

Euro Smart Drivers 27_10_2022 Fuoristrada
Una buona notizia! (Smart Drivers)

Il secondo caso, meno noto, riguarda le Regioni di Lombardia, Piemonte, Veneto e le Province di Bolzano e Trento che godono di un’autonomia particolare. Se avete rottamato l’auto, qui potete avviare il procedimento per il rimborso del Bollo Auto dato che la macchina…ormai non c’è più!

Per finire, se calcolando i cavalli fiscali della vostra auto doveste scoprire di aver pagato più del dovuto un Bollo Auto, niente paura: inviando la domanda di rimborso con tutta la documentazione in questione tramite PEC potete riavere indietro la somma che avete speso ignorando l’errore. Questo è il terzo caso: non ne esistono altri, per il momento, in cui potete chiedere il rimborso!