KOLA ARTIC CHALLENGE

DISPONIBILITA’ DI POSTI SU CAMION – BUS RUSSO

dal 21 giugno al 15 luglio 2014

dal 26 giugno al 11 luglio 2014 per chi viene in aereo


Un viaggio, una meta... un sogno!!


Un viaggio in un territorio selvaggio dove il tempo sembra essersi fermato a 40 anni fa, nella Russia più lontana, quella tradizionale dove lo stile di vita è ancora semplice e quasi incontaminato dai ritmi frenetici della civiltà contemporanea, dove c’è una zona che è in cima ai sogni di molti fuoristradisti: la Penisola di Kola!

Centomila chilometri quadrati di natura selvaggia, ricca di foreste, nell’estremità nord occidentale di quella che un tempo era l’Unione Sovietica.

La penisola è abitata da gran parte della popolazione lappone (o Sami) della Russia, che negli anni del periodo sovietico fu costretta a stabilirvisi. I Sami sono dediti prevalentemente all'allevamento delle renne.

Troveremo tutti i tipi di terreno, taiga e tundra con le sue piste sassose, boschi con tratti di fango … e perché no un piccolo “erg” con delle dune di sabbia.

Disponibilità di posti passeggeri anche su camion russo appositamente attrezzato!

Si, è vero, i km sono indubbiamente tanti, ma alla fine non saranno di più di un viaggio in Marocco … o in Libia o nel sud dell’Algeria.

Abbiamo scelto di fare un percorso ad anello, salendo via strada attraverso Svezia, Finlandia e un pezzo di Norvegia e scendendo attraverso la Karelia prima di arrivare a San Pietroburgo.

I panorami, il verde dei prati e il blu del mare, ci accompagneranno lungo il trasferimento.

Non serviranno autonomie africane, basteranno per le auto i serbatoi di serie + 1 tanica di scorta per gli imprevisti.

Visto il clima naturalmente "umido" monteremo tutte le sere delle tende dove mangiare al caldo e all'asciutto!

Qualche sera sperimenteremo anche la nuova "tenda sauna“ ... esclusiva Desartica dedicata ai viaggi artici!!


I principali “numeri” del viaggio:
Durata: auto dall’Italia 25 gg – 24 notti
Durata: Viaggiatori in aereo 16 gg – 15 notti
Ca 6000 km totali
AUTONOMIA RICHIESTA: serbatoi di serie + 1 tanica
DIFFICOLTÀ: media, è un viaggio comunque dove bisogna essere motivati visto il previsto itinerario all’interno, in zone selvagge


In questo periodo il sole non tramonta mai e ci sarà sempre luce, per cui qualsiasi ritardo potrà essere gestito in totale sicurezza.

L’itinerario che abbiamo poi scelto è il più completo e bello che si possa ipotizzare. Sicuramente un po’ duro in alcune parti, ma alla portata di qualsiasi pilota minimamente esperto, che abbia già provato a mettere le ruote fuori dall’asfalto. Le nostre guide aiuteranno i meno esperti a capire come e dove passare nei tratti più impervi, privilegiando sempre la sicurezza prima di tutto! Tenendo sempre pronta una soluzione B per i tratti “impossibili”.

Vogliamo quindi che chi viene con noi rimanga consapevole di ciò che ha fatto, dei posti che ha visitato … dove non tutti i “turisti” sono riusciti ad andare.


IL PROGRAMMA

21 giugno
I mezzi di assistenza di Desartica partiranno da Milano nella prima mattinata. Per chi volesse aggregarsi ci si ritroverà in luogo da definirsi. Con gli altri ci si troverà lungo il percorso, o alla peggio il 25 sera al campeggio di Kirkenes (Norvegia). Le moto dovranno essere consegnate una settimana prima unitamente ai bagagli e all’attrezzatura.

22 – 25 giugno
Tappe di trasferimento, inizialmente lungo le scorrevoli autostrade tedesche, successivamente lungo delle tranquille e panoramiche strade svedesi e finlandesi.
Saliremo fino ad Amburgo, e da qui Lubecca. Prenderemo poi il traghetto Puttgarden/Rødby, per entrare in Danimarca. Punteremo quindi la Svezia, passeremo quindi da Copenaghen e punteremo sempre nord verso la Finlandia, passando da Stoccolma.
La strada si snoda lungo costa, deviando poi verso Rovaniemi e prosegue oltre il circolo polare artico per entrare in Norvegia. E da qui a Kirkenes.
Pernottamenti e pasti in campeggi/hotels/aree di sosta lungo il percorso! Programmare le tappe in trasferimenti così lunghi è un problema … ci adatteremo e troveremo le soluzioni migliori del caso!

26 giugno
Breve trasferimento via asfalto prima di iniziare il primo percorso su pista che ci condurrà al nostro primo campo in terra Russa.

27 giugno
Sempre in offroad, percorreremo la “valle della vittoria” su piste tracciate dall’esercito tedesco nella seconda guerra mondiale. Si riprenderà quindi l’asfalto verso Murmansk – nel pomeriggio visita guidata alla città – pernottamento e cena in hotel.

28 giugno
Breve tratto di asfalto fino alla città mineraria di Olenegorsk e poi riprenderemo subito il nostro percorso fuoristrada su piste tra boschi, paludi e guadi – campo.

29 giugno
Il percorso ci porterà verso Revda, e da qui in off-road, su piste di montagna entreremo verso la parte più wild della penisola. Campo.

30 giugno
1 – 2 luglio
Percorreremo la pista detta dei “1000 fiumi”, con guadi che saranno affrontati sempre nella massima sicurezza. Nei tre giorni coniugheremo natura e fuoristrada – campi.

3 luglio
Altre piste tra boschi, passeremo da un vecchio campo di concentramento (gulag) dell’epoca staliniana. Arriveremo in serata nel cuore delle montagne Khibiny dove ceneremo e pernotteremo in un isolato e selvaggio Hotel.

4 luglio
Giro ad anello tra piste di montagna e ritorno nel medesimo albergo.

5 luglio
Piste tra boschi. Vecchio campo di aviazione. Campo in un villaggio abbandonato!

6 luglio
Sempre su piste punteremo Umba, che prende il nome dall’omonimo fiume. Piccolo tratto di asfalto e altre piste costeggianti il Mar Bianco. Campo sulla spiaggia … che non smonteremo per due giorni.

7 luglio
Piste lungo la spiaggia e deserto. Ritorneremo la sera al campo base del giorno precedente. Nella giornata visiteremo vecchi villaggi e chiese in legno del 700. … e alla sera grigliatona di pesce locale del Mar Bianco!!

8 luglio
Ritorneremo ancora verso Umba. Deviazione verso un vecchio villaggio. Asfalto per Kandalakcha, ancora piste verso la zona del “labirinto”, costruito più di 4.000 anni fa. Pernottamento e cena in hotel a Kandalakcha.

9 - 10 luglio
Trasferimento su strada Kandalakcha - Medvejegorsk - St Pietroburgo. Cene e pernottamenti in hotel.

11 luglio
Visita guidata alla Città (o libera per chi vuole) – cena e pernottamento in hotel.

12 luglio
Traghetto per Lubecca (o rientro via terra facoltativo). Ripartenza in aereo per coloro che hanno scelto questa soluzione


PER INFORMAZIONI SU COSTI E MODALITA' D'ISCRIZIONE CLICCARE QUI:
http://www.desartica.com/index.php/t...da-deserto-4x4