Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Sostituzione e FLUSH olii cambio e diff emulsionati

  1. #1
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    5,759

    Predefinito Sostituzione e FLUSH olii cambio e diff emulsionati

    Traction 4x4
    www.traction4x4.it

    preparazioni ed accessori
    Forse un' argomento nuovo...

    Facendo dei bei giretti per fiumi e torrenti, se malauguratamente ti pianti può entrare un po' di acquetta qua e la... per cui, nonostante abbiano 20-30 mila km mi appresto a sostituire gli olii cambio e riduttore ( che in realtà sono ancora discreti ) differenziale davanti (un poco più emulsionato, in quanto è rimasto sott' acqua) e differenziale dietro ( nuovamente nerissimo...)


    Da qui mi sorgono alcune domande:

    Premessa: nei primi 100 mila km nessuno credo ha mai cambiato nulla, a parte una volta io l'olio cambio a 70 mila, ricambiato a 110. Gli altri appunto a 100. Ora sono a 135.

    Differenziale posteriore a slittamento limitato 30% (lsd, tipo vitara ed altre jap):

    Sul libercolo uso e manutenzione NON si fa riferimento alcuno ad olio speciale per autobloccanti, previsti sae 80-90 gl 5 davanti e dietro (anche se l'ultima volta ci ho messo il castrol per LSD). Se ne son dimenticati, o magari l'additivo non è proprio necessario?
    E' normale che l'olio si annerisca tipo olio motore?
    Trattasi di polvere di usura delle frizioni, o è propio "l'additivo" modificatore di lubricità per un intervento meno "secco" che magari è grafite, che si "brucia"?

    Cambio e riduttore prevedono invece 75-90 GL 4. Ho letto che taluni gl5 con addittivi che possano intaccare parti in bronzo, NON necessariamente sono migliorativi dove sia previsto un "vecchio" gl4.
    Io pensavo però di prendere una fornitura di 75-90 sintetico gl5, per cambio ed ingranaggi ipoidi, che rispetta anche le specifiche gl4.
    Così ho un unico olio che va bene per tutto, acquisto e gestione sono più facili e convenienti, e meno tipi ne hai in giro meno rischi di fare errori, come è successo ad un utente qualche giorno fa.
    (Tra l'altro anche l'alfa ha bisogno di nuovo 75 gl5 synt, casca tutto a fagiolo! )

    Quel che un poco mi inquieta, è la quantità di contaminazione varia e male assortita che ho rinvenuto negli olii trasmissione dopo pochi mila km, ed un uso solo relativamente gravoso del fuoristrada (non è che proprio ci vada nelle fangaie salmastre ogni giorno!)

    Non è che magari sono rimasugli ancora degli olii pre-sostituzione, che sono li rimasti li così a lungo?

    Mi chiedevo pertanto se prima di aggiungere il nuovo magnifico olio dappertutto, oltre ad un piano di additivazione con antiattrito vari per cui vi rimando all' altro thread, non era una buona idea "lavare" gli organi in questione, cosa che negli automatici si fa normalmente, ed anche all' interno dei motori.

    Scopro infatti che ESISTE un FLUSH per trasmissioni manuali (prodotto da 3M) ma la pratica non sembra molto diffusa, ed il prodotto da noi è introvabile.

    Pensavo di fare una cosa del genere: Cambio gruppo olio/differenziale alfa: ricavo due litri di olio vecchio ma che sicuramente non ha fatto guadi. Lo passo per filtro sottile e calamita.

    Scolo con cura l'olio dai differenziali della kia, annacquato davanti e "bruciato" dietro. E li mettiamo subito nella tanica per il consorzio.

    Tolgo altresì un poco di olio da cambio e differenziale. Di quello più bello ne aggiungo all olio alfa vecchio. e lo metto nei differenziali.

    Porto tutto a livello con un piccolo quantitativo di cherosene bianco (come si faceva una volta per flushare i motori) e, mio tocco personale, una generosa spruzzata di svitol, wd 40 e crc all' interno , (specie le bombolette usate anche a testa in giù rimangono senza gas, con due dita di prodotto ancora dentro che mi salvo) che con le loro attitudini sbloccanti detergenti deossidanti deumidificanti dovrebbero far tanto del bene.

    Con gli olli "di lavaggio" mi faccio una diecina di km di curve controcurve salita e discesa, con lunghe ridotte avanti e retro con tutte le marce, con mozzi liberi attaccati e non. Cercando di non sforzare la trasmissione in cui cerco di far circolare bene l'intruglio. Torno a casa e scolo tutto con la massima cura, magari per tutta la notte. L'indomani metto l'olio nuovo, ed eventuali addittivi.


    Qualcuno sa di qualche metodo o procedura migliore per ripulire dalle porcherie gli organi della trasmissione?
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

  2. #2
    Iscrizione
    Dec 2011
    Fuoristrada
    SSANGYONG RODIUS,TERRACAN
    Città
    Trieste- Plemet/Bretagne
    Messaggi
    1,559

    Predefinito

    Fai molto bene a cambiare gli oli,anche se non è molto comprensibile che diventino NERI.

    Il lavorone di svuota/pulisci/riempi/risvuota e sostituisci fatto da mani esperte(ed avvezze alle scottature ed annerimenti da olio) possono solo migliorare ancora.
    Resta il fatto del NERO.In tanti anni oli cambio/diff. neri non ne ho mai visti.
    Forse ci può stare il discorso della grafite, forse qualche paraolio in fase di cedimento che fa entrare polvere che poi annerisce.

    L'inverno è lungo e chi ha l'hobby della bella meccanica, un ponte,una fossa o cavalletti buoni sa trovare soddisfazione in ogni piccola cosa.
    Chiaro che in questo forum racconti poi ogni sviluppo.
    La tua Sportage è formidabile.Devo passare a trovarti.

  3. #3
    Iscrizione
    Aug 2005
    Fuoristrada
    Pickup Toyota HZJ75 - '98
    Città
    milano
    Messaggi
    1,153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marco Visualizza Messaggio
    Forse un' argomento nuovo...

    Facendo dei bei giretti per fiumi e torrenti, se malauguratamente ti pianti può entrare un po' di acquetta qua e la... per cui, nonostante abbiano 20-30 mila km mi appresto a sostituire gli olii cambio e riduttore ( che in realtà sono ancora discreti ) differenziale davanti (un poco più emulsionato, in quanto è rimasto sott' acqua) e differenziale dietro ( nuovamente nerissimo...)


    Da qui mi sorgono alcune domande:

    Premessa: nei primi 100 mila km nessuno credo ha mai cambiato nulla, a parte una volta io l'olio cambio a 70 mila, ricambiato a 110. Gli altri appunto a 100. Ora sono a 135.

    Differenziale posteriore a slittamento limitato 30% (lsd, tipo vitara ed altre jap):

    Sul libercolo uso e manutenzione NON si fa riferimento alcuno ad olio speciale per autobloccanti, previsti sae 80-90 gl 5 davanti e dietro (anche se l'ultima volta ci ho messo il castrol per LSD). Se ne son dimenticati, o magari l'additivo non è proprio necessario?
    E' normale che l'olio si annerisca tipo olio motore?
    Trattasi di polvere di usura delle frizioni, o è propio "l'additivo" modificatore di lubricità per un intervento meno "secco" che magari è grafite, che si "brucia"?

    Cambio e riduttore prevedono invece 75-90 GL 4. Ho letto che taluni gl5 con addittivi che possano intaccare parti in bronzo, NON necessariamente sono migliorativi dove sia previsto un "vecchio" gl4.
    Io pensavo però di prendere una fornitura di 75-90 sintetico gl5, per cambio ed ingranaggi ipoidi, che rispetta anche le specifiche gl4.
    Così ho un unico olio che va bene per tutto, acquisto e gestione sono più facili e convenienti, e meno tipi ne hai in giro meno rischi di fare errori, come è successo ad un utente qualche giorno fa.
    (Tra l'altro anche l'alfa ha bisogno di nuovo 75 gl5 synt, casca tutto a fagiolo! )

    Quel che un poco mi inquieta, è la quantità di contaminazione varia e male assortita che ho rinvenuto negli olii trasmissione dopo pochi mila km, ed un uso solo relativamente gravoso del fuoristrada (non è che proprio ci vada nelle fangaie salmastre ogni giorno!)

    Non è che magari sono rimasugli ancora degli olii pre-sostituzione, che sono li rimasti li così a lungo?

    Mi chiedevo pertanto se prima di aggiungere il nuovo magnifico olio dappertutto, oltre ad un piano di additivazione con antiattrito vari per cui vi rimando all' altro thread, non era una buona idea "lavare" gli organi in questione, cosa che negli automatici si fa normalmente, ed anche all' interno dei motori.

    Scopro infatti che ESISTE un FLUSH per trasmissioni manuali (prodotto da 3M) ma la pratica non sembra molto diffusa, ed il prodotto da noi è introvabile.

    Pensavo di fare una cosa del genere: Cambio gruppo olio/differenziale alfa: ricavo due litri di olio vecchio ma che sicuramente non ha fatto guadi. Lo passo per filtro sottile e calamita.

    Scolo con cura l'olio dai differenziali della kia, annacquato davanti e "bruciato" dietro. E li mettiamo subito nella tanica per il consorzio.

    Tolgo altresì un poco di olio da cambio e differenziale. Di quello più bello ne aggiungo all olio alfa vecchio. e lo metto nei differenziali.

    Porto tutto a livello con un piccolo quantitativo di cherosene bianco (come si faceva una volta per flushare i motori) e, mio tocco personale, una generosa spruzzata di svitol, wd 40 e crc all' interno , (specie le bombolette usate anche a testa in giù rimangono senza gas, con due dita di prodotto ancora dentro che mi salvo) che con le loro attitudini sbloccanti detergenti deossidanti deumidificanti dovrebbero far tanto del bene.

    Con gli olli "di lavaggio" mi faccio una diecina di km di curve controcurve salita e discesa, con lunghe ridotte avanti e retro con tutte le marce, con mozzi liberi attaccati e non. Cercando di non sforzare la trasmissione in cui cerco di far circolare bene l'intruglio. Torno a casa e scolo tutto con la massima cura, magari per tutta la notte. L'indomani metto l'olio nuovo, ed eventuali addittivi.


    Qualcuno sa di qualche metodo o procedura migliore per ripulire dalle porcherie gli organi della trasmissione?

    Ciao Marco.
    Concordo col cambiare gli olli, se emulsionati, ma non ti conviene aspettare che arrivi il pacchetto dal Canada con le polveri antiattrito ?
    Mentre tentavo di fare chiarezza nel gran casino delle sigle che rappresentano le specifiche degli olli ACEA- API ecc.. perchè dovrò cambiare anch'io gli olii per "drogarli" di antiattrito, ho letto che per passare da un olio minerale ad uno sintetico che sono più indicati per gli antiattrito, consigliano di fare quello che vorresti fare Tu, un Flush Flash.
    Per il motore scrivono di togliere l'olio vecchio tenendo il vecchio filtro, mettere dentro 2-3 litri di olio 0-20, fare girare al minimo, o fare un giretto tranquillo, giusto per scaldare per bene il tutto e poi togliere olio e filtro, cambiandoli coi nuovi.
    Per la trasmissione credo che potresti lavarla con olio motore un pò fluido, tipo 0-30/5-30.
    Gli olii motore hanno i detergenti, sono meno viscosi e a caldo con lo sbatacchiamento degli ingranaggi dovrebbero lavare bene, magari faranno un pò di schiuma, perchè non sono così additivati come gli olii per cambi-differenziali, con alta percentuale di antischiuma.

    Ciao, iltico.

  4. #4
    Iscrizione
    Apr 2010
    Fuoristrada
    Baraccon coi rivetti
    Città
    DEI VELENI
    Messaggi
    3,026

    Predefinito

    ..Marco..anche il mio olio del diff posteriore era NERO..e il diff che ho tirato giù hai visto in che condizioni era....

  5. #5
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    5,759

    Predefinito

    Allora, antiattrito a parte, che ne parliamo di la.

    Non male l'idea di "lavare" i differenziali (anche) con un poco di olio motore... e quindi l'idea del flush alla distribuzione comunque non è mia pura follia.

    Il "nero" nel differenziale posteriore, se anche nel land fa così, che per certo non era LSD, comincio a pensare che sono fumi di scarico che alla lunga aspira dal "tubicino". Perché comunque con un minimo di scalda e raffredda, anche il differenziale "respira". Perdite d'olio nel tamburo non ne ho.... per cui credo che i paraolii facciano ancora il loro mestiere.

    E nel mio caso comunque gli olii hanno poco più di due anni/30 mila km... ma può essere senza altro che nel differenziale posteriore c'erano delle porcherie ancora da prima (l'altra volta sembrava proprio olio motore esausto) , depositatesi ed ancora in circolo.

    A maggior ragione il flush ed il cambio olii un poco "anticipato" male non faranno di certo, visto che vorrei tenermi ancora quest' auto che mi da tante soddisfazioni chiedendo sostanzialmente poco in cambio.

    P. S. da quel che deduco, rimanendo tra coreani il terracan come quello di bertus ha addirittura una targhetta dietro che specifica di inserire il tipo d'olio specifico per LSD nel differenziale... ( vedi foto) http://www.fuoristrada.it/showthread...steriore-perso
    Sul mio ponte simil-Toyota 7.5 non c'è scritto proprio nulla... come sul libretto U e M

    Qualcuno ha mai sentito di antislittamento che funzionano con l'olio normale? che poi a che diavolo serve questa addittivazione me lo chiedo, e se si può integrare in qualche modo come su alcuni modelli jeep...
    Ultima modifica di Marco; 14-12-2015 alle 12:44
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

  6. #6
    Iscrizione
    Apr 2010
    Fuoristrada
    Baraccon coi rivetti
    Città
    DEI VELENI
    Messaggi
    3,026

    Predefinito

    ..hai visto com'erano i satelliti del mio..che lavorando male avevano cominciato a sbriciolarsi..da li veniva il nero.

  7. #7
    Iscrizione
    Mar 2013
    Fuoristrada
    Jimny 1.3 anno domini2008
    Città
    profonde Valli del Natisone
    Messaggi
    214

    Predefinito

    per lavate di cambi vecchi ed "impolverati" tipo trattorello, motocoltivatore, ecc.. ho sempre usato una miscela di olio motore leggero ed economico e gasolio (o petrolio bianco)... metà e metà, fatto lavorare un po senza sforzo e sversato .. magari alternando qualche pausa nella fase lavoro.. stiamo comunque parlando di sistemi un po più grezzotti ed ignoranti...
    svitol ed altri ammenicoli vari eviterei.. sui paraoli i solventi che han dentro non mi han fatto un gran favore in un paio di occasioni (banco di motori 2t...)

    aspetto tuttavia altri pareri..

  8. #8
    Iscrizione
    Aug 2005
    Fuoristrada
    Pickup Toyota HZJ75 - '98
    Città
    milano
    Messaggi
    1,153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alecxc Visualizza Messaggio
    per lavate di cambi vecchi ed "impolverati" tipo trattorello, motocoltivatore, ecc.. ho sempre usato una miscela di olio motore leggero ed economico e gasolio (o petrolio bianco)... metà e metà, fatto lavorare un po senza sforzo e sversato .. magari alternando qualche pausa nella fase lavoro.. stiamo comunque parlando di sistemi un po più grezzotti ed ignoranti...
    svitol ed altri ammenicoli vari eviterei.. sui paraoli i solventi che han dentro non mi han fatto un gran favore in un paio di occasioni (banco di motori 2t...)

    aspetto tuttavia altri pareri..
    Concordo di evitare Svitol e similari, quasi sempre fanno gonfiare le guarnizioni rammollendole.
    D' accordo che non saranno a bagno nello Svitol per giorni, però eviterei, tanto un olio si toglie con un solvente, oppure ed è meglio, con un altro oli meno denso.
    Hai mai provato a lavarTi le mani lerce di grasso solo con la pasta lavamani, o prima a lavarle con dell'olio pulito e poi con la pasta ?? Nel primo caso rimarranno grigie e nel secondo quasi normali.
    Lava con olio leggero, o diluito, lasci scolare, magari scaldando bene la scatola con quei fon industriali da 300°, così cola via tutto per bene...!
    Ciao, iltico.

  9. #9
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    5,759

    Predefinito

    Grazie dell' avvertimento, e terrò in debita considerazione queste opinioni , specie se dettate da esperienza diretta!

    Tuttavia mi domando: ma anche nel motore ci sono dei paraolii.... e ben anche li olii motore hanno detergenti, disincrostati, deossidanti etc etc...

    Il veleno lo fa la dose, e per frutta e verdure puoi "disinfettare" con uno spruzzo di amuchina nella bacinella e non di certo immergendole nella varechina, anche se sempre di ipoclorito di sodio in soluzione acquosa stiamo parlando!

    Tutti gli additivi di lavaggio, anche il detergente iniettori, sono aggressivi e non dovrebbero stare mai a lungo in soluzione concentrata nell' auto.

    L'idea che avevo io era proprio di aggiungerne uno sputo nell' olio ( leggerò comunque accuratamente le controindicazioni del prodotto) , diluito con poco cherosene ( ed olio motore, come ha fatto Ale ma al contrario ) inserire l'intruglio miscelato e farci fare un giro di pochi minuti, senza mai applicare molta coppia, propio per non cercarsi ne grippaggi ne concentrazioni di "solvente" .

    Buona l'idea di scaldare,.... non ho il phon da carrozziere.... ma qualche fornellino da campeggio per scaldare un poco l'olio in pentola, si ! dovrebbe pulire anche meglio e scolare poi più rapidamente!
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

  10. #10
    Iscrizione
    Aug 2005
    Fuoristrada
    Pickup Toyota HZJ75 - '98
    Città
    milano
    Messaggi
    1,153

    Predefinito

    TRACTION 4X4 - PREPARAZIONI ED ACCESSORI
    Citazione Originariamente Scritto da Marco Visualizza Messaggio
    Grazie dell' avvertimento, e terrò in debita considerazione queste opinioni , specie se dettate da esperienza diretta!

    Tuttavia mi domando: ma anche nel motore ci sono dei paraolii.... e ben anche li olii motore hanno detergenti, disincrostati, deossidanti etc etc...

    Il veleno lo fa la dose, e per frutta e verdure puoi "disinfettare" con uno spruzzo di amuchina nella bacinella e non di certo immergendole nella varechina, anche se sempre di ipoclorito di sodio in soluzione acquosa stiamo parlando!

    Tutti gli additivi di lavaggio, anche il detergente iniettori, sono aggressivi e non dovrebbero stare mai a lungo in soluzione concentrata nell' auto.

    L'idea che avevo io era proprio di aggiungerne uno sputo nell' olio ( leggerò comunque accuratamente le controindicazioni del prodotto) , diluito con poco cherosene ( ed olio motore, come ha fatto Ale ma al contrario ) inserire l'intruglio miscelato e farci fare un giro di pochi minuti, senza mai applicare molta coppia, propio per non cercarsi ne grippaggi ne concentrazioni di "solvente" .

    Buona l'idea di scaldare,.... non ho il phon da carrozziere.... ma qualche fornellino da campeggio per scaldare un poco l'olio in pentola, si ! dovrebbe pulire anche meglio e scolare poi più rapidamente!

    Concordo, ma tieni presente che la quasi totalità degli spry, Svitol compreso, per spruzzarli, fargli fare la schiuma che si espande per coprire al meglio la fuperficie da trattare, hanno dei solventi che si espandono prima e si asciugano dopo ...??
    Che vuol dire ??
    Prendi il Tuo spry e spruzzalo nell'incavo del coperchio della bombola finchè non crei una bella pozza di liquido e guarda, se il liquido è fermo da subito è ok, niente solventi, ma se prima ribolle e poi continua a fare bollicine, riducendosi di volume, vuol dire che c'è solvente e quello non fà bene alle guarnizioni standard, come, se non ero, il kerosene.
    Meglio un pò di petrolio raffinato, od anche del semplice gasolio.
    Ciao, iltico.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •