Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Consumo liquido refrigerante anomalo.

  1. Predefinito Consumo liquido refrigerante anomalo.

    Aylmer Motors
    www.aylmer.it

    cambi e ricambi di un mito
    Buona sera a tutti cari amici, è da un bel po che non ci si sente :-) questo non perchè la macchina non mi abbia dato noie eh!!! anzi...
    Vi scrivo per raccontarvi la mia odissea e di conseguenza ricevere qualche consiglio.
    In pratica più di un anno fa mentre ritornavo a casa dal lavoro ad una velocità di circa 110 km/h ho notato che la temperatura cominciava a salire vertiginosamente, così prima che mi potessi accostare per strada la lancetta aveva già raggiunto la zona rossa ed il liquido refrigerante stava già fuoriuscendo dallo sfiato della vaschetta. Spengo tutto e mi faccio rimorchiare dal mio meccanico di fiducia, il quale dopo aver sostituito la pompa dell'acqua mi restituisce la macchina. Appena riprendo la macchina noto che il motore sembra inchiodato e la temperatura sale velocemente. Così dopo qualche isolato mi accingo a tornare indietro stando sempre attento alla temperatura. Lascio la macchina nuovamente al meccanico e scopriamo che la testata ci ha abbandonati :-(
    Dopo 2 giorni mentre l'auto è sotto i ferri vengo ricontattato dal meccanico che mi dice che smontando la macchina si è accorto che la turbina è inchiodata... Quindi dopo 1000 smadonnamenti procuro una turbina nuova, valvole, guida valvole e guarnizioni varie per revisionare il motore. Nel frattempo porto il radiatore a revisionare da un radiatorista di zona, la testata viene sistemata e montata come del resto la turbina e l'auto è pronta a partire.
    Alla prima accensione ci accorgiamo col meccanico che la macchina scalda subito e nel circuito c'è poca pressione. la macchina viene rismontata e la testata mandata a revisionare nuovamente, sostituita la pompa nuova dal ricambista con relativo termostato e rimontiamo nuovamente tutto, ma da subito ci accorgiamo che qualcosa non va. Smonto da solo il coperchio del radiatore e noto che manca la tenuta di separazione fra i flussi di ingresso e quelli di uscita quindi l'acqua che entrava nel radiatore, anzichè scendere nello stesso per poi risalire raffreddata, entrava e riusciva subito dall'altro manicotto. Accorto di questo vado dal radiatorista e mi rendo subito conto che avrei dovuto acquistare un radiatore nuovo. Installato il nuovo radiatore la macchina riprende a funzionare correttamente, la uso quotidianamente e giorno per giorno controllo l'acqua per verificare che non ci siano perdite e che il livello si sia assestato bene... e fin qui nessun problema. Lascio la macchina ferma per 20 giorni e mi accorgo che la vaschetta del liquido è completamente vuota, preso dalla paura rabbocco il liquido e mi accingo a trovare la perdita nel vano motore senza alcun riscontro. Alla fine ho trovato la perdita agli Oring del radiatore interno. Dopo 2 giorni di smontaggio riesco a sostituire gli oring, aggiustare i motorini elettrici per la regolazione della temperatura (mi sono ammazzato per fare tutti sti lavori credetemi) e richiudo il tutto verificando che non ci siano perdite. Dopo di che la macchina sembrava non consumasse più acqua finchè un giorno controllo il livello del liquido e lo trovo più basso del minimo ma non secco completamente. Faccio il giro di 5 meccanici diversi che fanno ognuno un esperimento ed una verifica diversa ma niente... nessuna perdita neanche con l'impianto in pressione sia a freddo che a caldo. La cosa strana è che può capitare di usare l'auto per 800 km a settimana senza che consumi una goccia d'acqua e poi magari lasciandola ferma 3 giorni si svuoti completamente la vaschetta. ma ci sono volte che durante l'utilizzo si consuma l'acqua e lasciandola una settimana ferma non succede nulla.
    Ora mi ritrovo ad aver cambiato tutti i manicotti ed i tubi dell'impianto di refrigerazione, l'olio non sembra essere invaso d'acqua e viceversa, quindi non so più cosa controllare e a che santo votarmi. Premetto che i meccanici ai quali mi sono affidato sono davvero molto bravi nonchè 2 di loro hanno BMW 525 tds quindi con i mio stesso motore e ne conoscono vita morte e miracoli... ma alla fine si sono arresi perchè in tanti hanno non hanno mai avuto un problema simile.
    Scusate la lunghezza del post ma era da tanto che non scrivevo :-) grazie

  2. #2
    Iscrizione
    Dec 2008
    Fuoristrada
    Range Rover P38 DSE
    Città
    Rapallo
    Messaggi
    1,764

    Predefinito

    Io cambierei nuovamente la pompa dell'acqua......

  3. #3
    Blackops Guest

    Predefinito

    Prova un test chimico come questo, forse potrebbe aiutari a capire qualcosa.

    https://www.google.it/url?sa=t&sourc...r3QL5IvuW2iTjw
    Ultima modifica di Blackops; 04-11-2016 alle 17:58

  4. #4
    Iscrizione
    Jul 2004
    Città
    Parco del Ticino
    Messaggi
    4,298

    Predefinito

    Non discuto sulla competenza dei meccanici, saranno sicuramente i migliori in circolazione. Ma una P38 diesel non è un BMW 525 tds, c'è solo il motore in comune e, se permetti, un' auto è fatta anche di tante altre cose.

    Quando hai cambiato gli O-ring hai controllato poi che non ci fossero perdite anche a caldo con il circuito in pressione. Sicuro che fossero gli O-ring a perdere e che non fosse la flangiatura in plastica del radiatorino.

    Spero che come radiatore, tu abbia comprato un Nissens. Sono i migliori e costano quanto gli altri.

  5. #5

    Predefinito

    AYLMER MOTORS
    hai poi risolto il problema??

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •