MAROCCO 4X4

DESTINAZIONE SUD

Natale e Capodanno

Dal 19 dicembre al 08 gennaio 2016

Approfittiamo quest'anno della collocazione delle Festività per proporre un "viaggione" nel grande sud del Marocco.

Questa edizione invernale ci vedrà protagonisti nei deserti del sud, che raggiungeremo percorrendo le piste rese celebri dalla Dakar!

Abbiamo scelto una variante nuova, ricca di fuoristrada, senza attraversare la parte dell’Atlante del nord, troppo freddo e poco godibile da farsi in pieno inverno, scendendo da Nador verso sud, per puntare poi verso le piste del sud. Un tour lontano dalle rotte dei pullman turistici dove ci aspettano interminabili reg di roccia nera, alte dune, grandi spianate di hammada e antiche piste carovaniere.

In un susseguirsi di scenari da mille e una notte, in una spedizione nel Paese del grande Impero.

Il fascino delle sue Città Imperiali, le maestose Montagne dell'Atlas con i suoi paesaggi alpini, le magiche distese di sinuose dune, le immense vallate ricche di Ksar fortificati e migliaia di minuscoli villaggi ci riporteranno indietro nel tempo.

E' uno dei viaggi più intensi che si possono affrontare per i diversi aspetti sociali e culturali che stupirà per l'imprevedibilità ricompensando con la bellezza, del paese, della cultura e degli incontri stupefacenti grazie ad un popolo misto arabi-berberi-africa nera. Etnie che coesistono senza problemi.

Il Marocco è sicuramente una festa dei sensi tra profumi, tradizioni e natura. La sua magia ha i colori accesi delle maestose montagne dell'Atlante con i suoi paesaggi alpini, lo splendore delle spiagge finissime e delle antiche città, il calore delle feste e dei mercati.

Snobbato troppo spesso e immotivatamente dagli incalliti macinatori di dune è considerato invece dai Viaggiatori uno dei paesi più affascinanti del Nord Africa per la varietà dei paesaggi che lo caratterizza e che è impossibile da trovare altrove, in una unica destinazione.



I PRINCIPALI NUMERI DEL VIAGGIO:
DURATA: 21 giorni -20 notti
Circa 4000 km in Marocco
AUTONOMIA: 1000 km asfalto
LIVELLO DI DIFFICOLTÀ: Media



IL PROGRAMMA:

19 dicembre: Partenza da Genova – Orario nave 18:00. Arrivo a Tangeri il giorno 21 sera – Dopo lo sbarco e passaggio dogana ci dirigeremo verso est, percorrendo una stupenda strada che lambisce la costa del mediterraneo. Alla nostra destra le imponenti montagne del Rif ci faranno da contorno. Pernottamento bivacco sulla spiaggia.

22 - 23 - 24 dicembre: Si parte la mattina presto e si percorreranno alcune tortuose strade asfaltate sulle montagne del Medio Atlante. La voglia di sabbia è troppa e puntiamo decisi verso sud. Punteremo Debdou, con la sua panoramica strada che letteralmente si avvita salendo decisa verso il Plateau du Rekkam. Da qui, le piste rese celebri dalla Dakar ci condurranno a sud verso Merzouga. Campi

25 dicembre: Oggi giornata dedicata a sabbia e dune… ci faremo questo bel regalo di Natale! L'Erg Chebbi, dette anche di Merzouga dal nome del villaggio e avamposto militare sul confine meridionale. Queste dune sono le più alte del Marocco. Dalla loro cima, nelle giornate limpide, si riescono a vedere le vette del Gebel M'Goun a oltre 150 km di distanza assaporeremo la magia dei grandi Erg libici e ci toglieremo la voglia di sabbia sempre latente dentro di noi. Questo erg non è ampio, anzi, ma la difficoltà delle dune che ci andremo a cercare ce lo renderà immenso! Campo (chi lo desidera può prendere stasera una camera in uno dei tanti hotels in zona)

26 dicembre: Punteremo Taouz e prenderemo la vecchia pista “interdetta” che passando da Ouzina e Ramlia puntando verso sud-est. Sosta pranzo in uno degli angoli più belli di tutto il Marocco. Bivacco probabile in un “cratere” molto suggestivo.

27 dicembre: Arriveremo quindi a Zagora. Bellissimo campeggio sotto un palmeto in città o scelta libera di prendere una camera in un hotel! Pomeriggio di relax e “shopping” con una doverosa sosta dal nostro meccanico di fiducia per eventuali “controllini” del caso!

28 - 29 dicembre: Partenza di buon mattino e ci ricongiungiamo alle piste del sud, percorse negli anni anche dalla Dakar e punteremo Mhamid, verso l’elegante Erg Chegaga, con le sinuose dune che ci ricordano i deserti del sud-est libico. Due giorni dedicati alla sabbia, alle dune… tante dune… infinite dune!!

30 - 31 dicembre: Passeremo anche dal famoso Lago Iriki, dove i piloti della Dakar raggiungevano in gara delle velocità di oltre 200 km orari sul suo fondo di sale liscio e compatto come una tavola da biliardo, puntando sud-est il più possibile su piste vedremo di raggiungere l’Oceano per il Cenone di Capodanno sulla sabbia del Sahara Occidentale, la terra dei Sarawi… ma quella dell’Atlantico!! Bivacco. Ma se non arriviamo all’acqua… poco male… sarà ugualmente un Capodanno speciale!!!

01 gennaio: Risaliremo passando da Tan Tan verso la magia della nostra meta: la fantastica Plage Blanche, una distesa di spiagge e dune bianche, in direzione nord una distesa di 40 km di dune di sabbia che si affacciano su un tratto di costa selvaggio, che raggiungeremo da un lato insolito, percorrendo gli ultimi chilometri nel letto di un fiume. Campo sulla spiaggia dell’oceano… e se fate i bravi grigliatona di pesce cucinato dai pescatori!

02 gennaio: Al mattino proseguiremo verso nord con una cavalcata schivando le onde. Indimenticabile!! Passeremo Sidi Ifni, un pittoresco villaggio sul mare, ex colonia spagnola. Campeggio

03 gennaio: Su veloci strade asfaltate arriveremo nel pomeriggio nel campeggio a Marrakech! Giusto il tempo di una doccia e andremo nella magia di piazza Djemaa El Fna. Giocolieri, mangiatori di fuoco, incantatori di serpenti saranno il nostro contorno di una cena nelle indimenticabili bancarelle della Piazza.

04 gennaio: Nella mattinata scopriremo il fascino di questa impressionante Città “Imperiale” e dei suoi monumenti. La città ha un carattere tanto africano quanto arabo, che riflette il suo ruolo di crocevia per le carovane di viaggio lungo vie commerciali del Sahara. Città esotica visto che è punto di incontro di diverse culture e diversi paesi. In mattinata i monumenti storici chiusi fra le rossa mura di mattoni cotti dal sole nel labirinto del suk; la Moschea Koutoubia, le tombe Saadian, costruite da Ahmed el Mansour, sul sito di un vecchio cimitero riservato ai discendenti del Profeta, il Museo Dar Si Said che raccoglie una varietà di manufatti di diverso interesse in un riad davvero particolare. Subito dopo pranzo si riparte in direzione Fes dove arriveremo in serata. Campeggio.

05 gennaio: Mattinata dedicata a un tour per la città con visita veloce nella fantastica Medina. Si riparte dopo pranzo e percorreremo strade secondarie e piste per raggiungere e pernottare nella magica Chefchaouen. Camping.

06 gennaio: Visita per questa meravigliosa cittadina, con le sue bianche case contornate di blu… e si riparte quindi nella tarda mattinata per Tangeri – Imbarco per Genova dove arriveremo il 08 sera.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI COSTI, MODALITA' DI ISCRIZIONE E PER SCARICARE IL PDF DEL PROGRAMMA CLICCARE QUI:
http://www.desartica.com/viaggi-4x4/...stinazione-sud