ALGERIA

ADRAR AHNET & ASSEKREM

Dal 19 dicembre al 09 gennaio 2016

Tutto ciò che ogni viaggiatore curioso del Sahara vorrebbe trovare: Erg, falesie, sorgenti, pitture ed incisioni rupestri, una fauna ricchissima…e la magia dell’Hoggar!!

L'Adrar Ahnet è una regione sahariana delimitata a Nord dalla statale tra Reggane e In Salah passando per Aoulef; ad Ovest dalla striscia della Bidon V che da Reggane porta al confine con il Mali; a Sud dalle gueltas di In Ziza e ad Est dalla transahariana che congiunge In Salah a Tamanrasset. Quest'ultima è la capitale dell'Hoggar ed è situata a 1400 slm.

È una regione complessa e ricca di testimonianze del passato, resa celebre da Theodor Monod, considerato il più grande studioso e conoscitore del Sahara mai esistito.

Partiremo poi da Tamanrasset, la mitica capitale del popolo Tuareg e ci inerpicheremo verso il rifugio dell'Assekrem, dove si trova quello che è stato l'eremo di uno dei più profondi conoscitori della cultura di questo popolo, padre Charles de Foucault

Questo viaggio di Natale vuole tornare ad essere come quelli di “una volta”. Viaggiando spediti nei trasferimenti noiosi, ma godendoci appieno della magia che solo il Sahara ci può dare.

Si svolgerà su un percorso collaudato in diverse spedizioni, in un territorio fantastico e sicuro.

Ci consentirà anche delle più o meno brevi escursioni a piedi alla ricerca di angoli incantati.

Nell’ultima spedizione abbiamo poi percorso la “diretta” che dalla Guelta di In Ziza ci porterà in 400 km di fuori pista verso l’asfalto, alle porte di Tamanrasset, in una zona ricca di incisioni rupestri.

Dall’asfalto poi punteremo decisi verso nord.

Non è un viaggio ideale per gli irriducibili macinatori di dune, ma è un viaggio per chi ama il Sahara nel suo insieme, per le sue caratteristiche, per i sapori che riesce ad emanare.


I PRINCIPALI “NUMERI” DEL VIAGGIO:
DURATA: .. gg – .. notti
ca 5.000 km, di cui 1.000 fuoristrada
NOTTI IN HOTEL: 3
AUTONOMIA: 1.000 km pista
TIPOLOGIA DI DIFFICOLTÀ: MEDIA


IL PROGRAMMA:
19 dicembre: Partenza da Genova – Orario nave 15:00.

20 dicembre: Sbarcati a Tunisi ci dirigiamo verso Hammamet per la prima notte in Hotel.

21 dicembre: Partenza di prima mattina per l’attraversamento della Tunisia verso la frontiera di Taleb Arbi, incontro con la guida e disbrigo delle formalità nelle solite 3 o 4 ore. Probabile bivacco fuori dalla frontiera.

22 dicembre: Partenza di prima mattina e passando per Eloued ci dirigeremo verso El Golea e proseguiremo verso sud. Campo

23 dicembre: Oggi abbandoneremo l’asfalto una cinquantina di km a sud di In-Salah, verso sud-ovest, in direzione dell’Adrar Ahnet. Campo

24 -25 – 26 – 27 - 28 dicembre: Attraversando corsi di millenari ouadi, arriveremo all’Erg I-n-Afarag, nei pressi dell’Adrar Ahnet.
Si contorna poi l’altopiano di Adafar. Una bella escursione a piedi (per chi se la sente) lungo il Canyon di Touhak, labirinto naturale le cui pareti sono alte più di 50 metri. Percorrendolo, si raggiunge poi l’estremità dello stesso, dove le pareti quasi si toccano e dove appare una piccola guelta di acqua limpida. Proseguimento contornando il Tassili nella parte ovest, in prossimità della Source de Tin Senasset e del pozzo di Amassine: ambiente verdeggiante con grandi acacie. Sui massi circostanti, bellissime incisioni che testimoniano un passato rigoglioso. L’Adrar N’Ahnet, contrafforte roccioso orientato nord sud, si staglia all’orizzonte. Sulle orme di Thédore Monod, ci inoltriamo in questa zona sconosciuta alla maggior parte dei viaggiatori sahariani.
Si incontrerà il Tassili di Tarit, che raggiungeremo attraverso fantastici cerchi di dune, piccoli erg che si sono creati in maniera sorprendente. Qui il silenzio è sovrano, e un Tassili diverso dagli altri si aprirà davanti ai nostro occhi in tutta la sua maestosità. Altra breve escursione nel canyon dell’Oued Tarit. Scavalcando spalti rocciosi, falesie e picchi si raggiungerà l’Adrar Edikel, che racchiude nel suo anfiteatro le sabbie dell’Erg Tassedjefit, chiamato anche Erg Anenfous, cioè il “deserto degli spiriti”. Dune rosse e stellari punteggiano l’ampia distesa, ricca di paleosuoli.
Contornando l’Adrar Tisserouine e sulle tracce dell’Oued Melene, in un ambiente aspro e brullo, ci tuffiamo tra le alte dune dell’Erg Ti-m-Mehedjebat. Tra le formazioni rocciose di Ti-m-Meskin scopriamo altri begli esempi di arte rupestre. Arriveremo quindi alla Guelta di InZiza. Campi

28 - 29 dicembre: Con una fantastica “diretta” arriveremo quindi in una zona “curiosa”, in una piana in mezzo a rocce dalle forme più varie, dove potremo ammirare delle fantastiche incisioni rupestri, risalenti a migliaia di anni fa, in un sito poco visitato dai “turisti” e vedremo di visitare la tomba di Tin Hinan, la mitica regina dei tuareg. Campo

31 dicembre: Sbucheremo quindi sulla transahariana, abbandonata oramai da diversi giorni e punteremo ancora verso sud, verso Tamanrasset, con pomeriggio e sera dedicati alla visita della città, vera oasi multietnica, variopinta come pochi altri luoghi. Campo o campeggio e cenone di capodanno.

01 gennaio: Partiamo per la nostra scalata verso l’Assekrem, dove arriveremo nel tardo pomeriggio al Rifugio dell’Assekrem (2585m), sovrastato dalla vecchia Cappella di Padre Charles De Foucauld. Campo nei pressi del rifugio.

02 gennaio: All’alba tutti giù dalle brande per ammirare il più fantastico degli spettacoli naturali…. quest’alba vi rimarrà per sempre nei vostri cuori! Partiremo quindi verso Hirafok su vertiginose discese. Ci fermeremo alla Guelta d’Issakarassene, e da qui al Villaggio d’Hirafok. Campo

03 - 04 - 05 gennaio: Riprendiamo il nostro asfalto e, ripercorrendo le strade dell’andata, punteremo verso NORD per il rientro…alternando asfalto a deviazioni su piste interne….

06 gennaio: Arrivo previsto in frontiera per il pomeriggio. Campo dopo il confine.

07 gennaio: Partiamo nella mattinata e arriviamo in serata nel nostro Hotel di Hammamet – piscina e relax a volontà

08 gennaio: Ritrovo alle 12 al Porto della Goulette a Tunisi, dove ci attende la nostra nave per il rientro

09 gennaio: Arriveremo nel pomeriggio al Porto di Genova.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI COSTI, MODALITA' DI ISCRIZIONE E PER SCARICARE IL PDF DEL PROGRAMMA CLICCARE QUI:
http://www.desartica.com/viaggi-4x4/...ahnet-assekrem