Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: smontare tamburo recalcitante

  1. Question smontare tamburo recalcitante

    salve tutti

    sto revisionando i freni posteriori della mia 1600, dopo caldo consiglio dopo l'ultima revisione ministeriale. Cambio le ganasce ed i cilindretti (i tamburi no, li ho cambiati poco tempo fa e sono ancora in buono stato).

    Ora, da un lato tutto ok: smontato e rimontato il tutto senza batter ciglio. Dall'altro lato invece non riesco a tirare via il tamburo. Il cavo del freno a mano è smontato, ho già scollegato il tubo di mandata del liquido freni (quindi il cilindretto non è in pressione), i due eccentrici di regolazione sono al minimo: insomma, sono sicuro che non sono le ganasce a fare resistenza, tant'è che il tutto è libero di girare per quel poco che i giochi della trasmissione gli consentono.

    Eppure non c'è verso di tirare via il tamburo. Ho già provato a picchiettare (anche con una certa veemenza) il bordo del tamburo con un martello di gomma, ma non si smuove. Ho provato a usare i due fori filettati nel tamburo, che in teoria dovrebbero permettere di spingere il tamburo usando gli stessi bulloni che normalmente lo tengono fissato, ma la filettatura è grossolana e non tiene quando avvito. Insomma, non so più che pesci pigliare. Suggerimenti?

  2. Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da wiselynx Visualizza Messaggio
    salve tutti

    sto revisionando i freni posteriori della mia 1600, dopo caldo consiglio dopo l'ultima revisione ministeriale. Cambio le ganasce ed i cilindretti (i tamburi no, li ho cambiati poco tempo fa e sono ancora in buono stato).

    Ora, da un lato tutto ok: smontato e rimontato il tutto senza batter ciglio. Dall'altro lato invece non riesco a tirare via il tamburo. Il cavo del freno a mano è smontato, ho già scollegato il tubo di mandata del liquido freni (quindi il cilindretto non è in pressione), i due eccentrici di regolazione sono al minimo: insomma, sono sicuro che non sono le ganasce a fare resistenza, tant'è che il tutto è libero di girare per quel poco che i giochi della trasmissione gli consentono.

    Eppure non c'è verso di tirare via il tamburo. Ho già provato a picchiettare (anche con una certa veemenza) il bordo del tamburo con un martello di gomma, ma non si smuove. Ho provato a usare i due fori filettati nel tamburo, che in teoria dovrebbero permettere di spingere il tamburo usando gli stessi bulloni che normalmente lo tengono fissato, ma la filettatura è grossolana e non tiene quando avvito. Insomma, non so più che pesci pigliare. Suggerimenti?
    Dico la mia,che puo' sembrare da incompetente
    Se proprio non viene ed hai i fori del tamburo spannati,prova a fare due fori piu' grossi con filettatura nuova,inoltre usa un martello di ferro,con poca forza,le vibrazioni che si propagano a differenza della gomma,sono piu' incisive.
    probabilmente qualcuno che e' piu' ferrato,ti dara' la soluzione giusta.
    AUGURI CIAO

  3. #3
    Iscrizione
    Nov 2002
    Fuoristrada
    Toyota HZJ71
    Città
    Roma
    Messaggi
    2,189

    Predefinito

    Ciao wiselynx

    oltre all'ottimo consiglio di ladapeppo, se proprio fosse inchiodato potresti fare un terzo foro filettato di uguale dimensione agli altri due allargati, e applicare un estrattore a massa battente ......... vedrai chi la vince
    buon lavoro

    Giacomo

  4. Predefinito

    Visto fare mille e mille volte. Scaldare il tamburo con un phon da carrozziere. Deve raggiungere una temperatura di 70-80 gradi, cioè caldo ma non rovente. in genere viene via da solo se addirittura non cade per terra da solo. Il phon è quello da carroziere ovvero quello che raggiunge i 400 gradi e costa in media sui 40-50 euro. Sempre utile con la niva. Al limite usare uno scaldatore a gas o un cannello ossiacetilenico, ma il phon rimane un must per semplicità ed economia.

  5. Predefinito

    L'alluminio del tamburo ha un coefficente di dilatazione superiore all'acciao del semiasse posteriore. Scaldandolo si dilata molto e viene via bene. Qualcuno dice: ma si rovina con il calore. Risposta: perchè i freni in discesa si raffreddano? Niente paura fino a 180-200 gradi non succede niente. ovviamente se si scalda il tamburo. se con la fiamma si scaldano i tubi o le tenute in gomma è ovvio che 180 gradi sono troppi ma per il tamburo sono le normali temperature di esercizio.

  6. Predefinito

    che dire.. per ora vi ringrazio, nei prossimi giorni (purtroppo stasera non credo riuscirò a provare) farò dei tentativi e vi terrò informati ;-)

  7. Predefinito

    La pistola da sverniciatura... è troppo calda secondo voi?

  8. Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elleib57 Visualizza Messaggio
    La pistola da sverniciatura... è troppo calda secondo voi?
    Mai come un cannello a gas.....dipende quanto sei vicino agli oggetti e di che materiale, la uso per inserire i cuscinetti sui carter di alluminio ,cuscinetti nel frizer e scaldare i carter non ha prezzo.....entrano meglio.....il consiglio di Alexanca per il tamburo è l'unica soluzione quando non viene .

  9. Predefinito

    per la cronaca, ce l'ho fatta. Usando un normale asciugacapelli, una mazzetta da 1kg, ed un po' di pazienza e delicatezza :-)

    Tamburo uscito senza troppa fatica, già rimontato tutto e testato: la niva inchioda che è una meraviglia!

    Ancora grazie del supporto.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •