TURCHIA 4X4 VIAGGIO FUORISTRADA ESTATE 2015

11-31 LUG
18 LUG-7 AGO
15-29 AGO

La TURCHIA è stata definita la "culla della civiltà" e viaggiando attraverso questa antica terra, i turisti potranno esattamente scoprire il significato di questa frase. La prima città del mondo, la neolitica Catalhoyuk, risale al 6500 a.C. e da allora, fino ai nostri giorni, la TURCHIA può vantare una cultura ricca e affascinante che ha segnato profondamente la civiltà moderna.
Questo nostro nuovo itinerario in TURCHIA e' un giusto mix di percorsi offroad, visite alle citta' e villaggi piu' caratteristici di questo paese, senza tralasciare l'esplorazione in 4x4 di territori anatolici veramente unici nel loro genere. Fare un viaggio in TURCHIA e' un'esperienza indimenticabile: i suoi abitanti sono molto ospitali e calorosi con gli stranieri, la cucina è ottima, le città sono ricche di magnifici palazzi e la campagna conserva un'atmosfera tradizionale.

PROGRAMMA TURCHIA 4X4 (21 gg)

Giorno 1
TURCHIA 4X4 - TURCHIA VIAGGI 4X4 OFFROAD - Appuntamento al porto di Ancona (Orto di Bari su richiesta) due ore prima della partenza. Svolgimento delle pratiche doganali ed imbarco.

Giorno 2 - km 600
IGOUMENITSA / ALESSANDROPOLI
Sbarco a IGOUMENITSA, la mattina del giorno dopo, ed inizia subito il trasferimento autostradale verso il confine della TURCHIA.
Arrivo nel tardo pomeriggio a ALESSANDROPOLI. Hotel o Camping

GIORNO 3-4 - 300 km
ALESSANDROPOLI / ISTAMBUL
Passata la forntiera, si arriva velocemente, via autostrada, nella capitale ISTANBUL. Inutile dire che ISTANBUL merita una bella visita dato che e' una grande città cosmopolita, che fornisce al viaggiatore mille spunti per capire a che alto livello economico e' arrivata oggi la TURCHIA.
Si visita la Chiesa di Santa Sofia, capolavoro dell’architettura bizantina, voluta da Giustiniano per affermare la grandezza dell’impero romano, Yerebatan(la Basilica cisterna), il Palazzo di Topkapi con il suo immenso tesoro e l'harem, il Gran Bazar, il piu’ grande mercato coperto del mondo caratterizzato dal tetto a cupole e costituito da un dedalo di vicoli. Hotel

GIORNO 5 - 117 km-(Pista 15+Asfalto 102)
ISTAMBUL / AGVA
Piccole strade e piste ci conducono verso la la costa selvaggia del Mar Nero. Si passa a Polonez in una regione ricca di foreste, per poi scendere su spiagge deserte, attraversando piccoli villaggi di pescatori. Agva e’ una graziosa meta turistica sul Mar Nero. Camping

GIORNO 6 - 352 km-(Pista 143+Asfalto 208)
AGVA / ESKISEHIR
Si inizia a viaggiare su bellissime piste immerse in boschi rigogliosi e paesaggi mozzafiato. Si passa per IZMIT e SOGUT, attraversando piccolissimi villaggi che sembrano vivere in totale isolamento, ricchi di campi coltivati con frutta e verdura, per poi arrivare a ESKISEHIR. Hotel o Campo libero

GIORNO 7 - 488 KM-(Pista115+Asfalto 372)
ESKISEHIR / KONYA
Si viaggia in una TURCHIA dimenticata nel tempo, visitando lungo il percorso anche una piccola Cappadocia, fuori dai normali circuiti turistici. Oltre a KONYA, si scopre l’antico villaggio greco di SILLE, adagiato sulle sponde del lago. Visita alla Chieda di S.Elena costruita nel 327. Hotel o Campo libero accanto al lago.

GIORNO 8+9 - 332 km-(Pista 15+Asfalto 317)
KONYA / URGUP (Cappadocia)
Si attraversa l’immensa pianura anatolica dove si trovano le splendide chiese troglodite di Hilara, mentre DERINKUYU e’ famosa per il suo complesso sotterraneo di ben 11 livelli, sebbene molti piani non siano ancora stati scavati, che raggiungono la profondita’ di oltre 85 mt. Era la più grande città sotterranea della TURCHIA ed aveva anche un certo numero di locali atti a fungere da deposito di alimenti, da cucine, chiese, stalle, stanze per la preparazione del vino e dell'olio e da camini di ventilazione.
A seguire URGUP, unitamente alle chiese in roccia di UZUML, Cambazlı e Sarıca. GOREME, invece, e’ una cittadina di circa 2.000 abitanti posizionata tra le famosissime formazioni di roccia denominate Camini delle fate, situati nel Parco Nazionale di GOREME, aggiunto ai patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1985. Con il suo museo a cielo aperto, visitiamo le chiese rupestri scavate nella roccia vulcanica dai monaci ortodossi (1000-1200 d.C.). Passiamo poi alla VALLE DELL’AMORE per la forma alquanto strana delle rocce, una passeggiata nella VALLE DELL’IMMAGINAZIONE dove le rocce prendono forma di tartarughe, orsi, foche, cammelli. Hotel o Camping

GIORNO 10+11 - 544 km-(Pista 161+Asfalto 384)
URGUP / KARAMAN
Tappe duranti le quali si affrontano le Montagne del Tauro, seguendo piste immerse in un meraviglioso mondo alpino. Piste spettacolari e strade ci conducono in uno scenario unico nel suo genere, visitando il delizioso villaggio di Ortahisar, con pittoresche case di pietra abbarbicate intorno ad una formazione rocciosa, simile ad un castello, dal quale la città prende il nome: Questa singolare fortezza naturale, alta 90 metri, è un nido d’ape di gallerie e grotte fin sulla sua cima, raggiungibile tramite una scalinata.
La cittadina di MUSTAFAPASA presenta belle case in pietra con facciate scolpite, arroccate sul fianco della montagna, costruite dai greci che abitarono la località fino al 1923. La Valle Soganli è molto pittoresca con canyon e valli profonde, create dalle fratture e dai collassi durante i terremoti e formando singolarissime forme. Arrivo a KARAMAN, la capitale dei Karamanidi. Hotel o Campo libero

GIORNO 12+13 - 364 km-(Pista 138+Asfalto 208)
KARAMAN / ALANYA /MANAVGAT
Solchiamo sentieri che portano da un villaggio all'altro, attraverso paesaggi ed ambienti diversissimi fra loro. Passaggio a ERMENEK, graziosa cittadina che si affaccia su un bellissimo lago. ALANYA e’ una grande e popolare stazione climatica, situata su un promontorio roccioso, che sporge sul Mediterraneo tra due spiagge sabbiose.
Una delle più splendide vedute della costa è incoronata dalla fortezza Selgiuchide del XIII sec. 150 torri punteggiano le mura di questa cittadella ben protetta da doppi bastioni. L’arrivo finale a SIDE, conclude questa bella tappa. Bello il suo centro storico. Hotel o Camping

GIORNO 14+15 - 431 km-(Pista 68+Asfalto 364)
MANAVGAT / SANDIKLI
Ora dalla costa Mediteranea torniamo a nord-ovest. Ancora siti storici e naturali da scoprire come le Cascate di Manavga oppure il Canyon verde, solcando la regione dei laghi in paesaggi aridi, sull'altopiano anatolico. Yesilada è un piccola isoletta collocata in mezzo al Lago di Egidir, collegata alla terraferma, ovvero al villaggio di Egidir, da una stretta strada asfaltata. Qui numerosi ristorantini con vista lago offrono piatti a base di pesce fresco, proveniente dallo stesso lago. Arrivo a SANDIKLI. Hotel o Campo libero.

GIORNO 16 - 177 KM-(Pista 37+Asfalto 140)
SANDIKLI / PAMUKKALE
Trasferimento su pista panoramica per arrivare al "Castello di Cotone" ossia a PAMUKKALE ed al vicino sito di HIERAPOLIS. Le sorgenti termali di PAMUKKALE, tradotto dal turco significa "Castello di cotone", sono lunghe circa 2700 metri e grazie ad una altezza di 160 metri, posso essere scorte ed ammirate da una grande distanza. Bagno di rito nelle sue bianche piscine d'acqua. Hotel o Camping

GIORNO 17 - 360 km-(Pista 64+Asfalto 296)
PAMUKKALE / OZDERE (EFESO)
Oggi andiamo verso OZDERE visitando il bellissimo sito di AFRODISIA. Come rivela il suo stesso nome, la città è dedicata alla Dea dell’amore e della bellezza, l’etrusca Turan e romana Venere, della quale si ergeva il più celebre santuario. Durante la giornata, le piste ci continuano ad accompagnare verso il mare, dove i luoghi storici abbondano come BODRUM con la sua fortezza, EFESO, piccoli porti ....c'è solo l'imbarazzo della scelta. Arrivo a OZDERE. Hotel o Campo libero sulla spiaggia

GIORNO 18 - 290 km-(Pista 50+Asfalto 241)
OZDERE (EFESO) / PERGAMO (Bergama)
Lasciamo il mare seguendo sempre piste panoramiche che ci conducono alla visita di altri singolari posti della TURCHIA. Arriviamo ad EFESO con il suo sito archeologico fra i piu’ grandi del Mediterraneo. La visita a EFESO, centro commerciale dell'antichità, è una tra le più straordinarie che si possa fare in TURCHIA. La città ha saputo proteggere la sua splendida architettura dedicata alla dea Artemide.
Il suo grande tempio, piu’ volte ricostruito, era considerato come una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico. Arrivo a PERGAMO (Bergama), considerato alla stregua di una seconda Atene ellenistica, ci attende con il suo carico di storia e di cultura. L’Acropoli domina la città, luogo di più grande fascino della città. Hotel o Camping

GIORNO 19 - 276 km-(Pista50+Asfalto 226)
PERGAMO (Bergama) / CANAKKALE
Ultimi sentieri in TURCHIA, che fanno capolino sul mare mentre si addentrano sulle colline interne. Qui si passa per l’affascinante villaggio di ADATEPE, sotto il Monte Ida, costituito da piccole case in pietra dominante il Golfo di Edremit, ma altri ne susseguono lungo le piste immerse in boschi lussureggianti, sempre molto particolari ed accoglienti. Opportunita’ di visita al celebre sito archeologico di TROIA.
Il sito, sotto la tutela dell’Unesco dal 1998, è suggestivo sia per la sua storia che per il significato assunto nell’immaginario collettivo occidentale. La città di CANAKKALE si trova nella parte asiatica, sul punto più stretto del Stretto di DARDANELLI che collega il Mar di Marmara al Mar Egeo. Hotel o Camping

GIORNO 20-21 - 800 km
CANAKKALE / ALESSANDROPOLI / IGOUMENITSA
Da CANAKKALE si traghetta con facilita' sull'altra sponda dello Stretto di DARDANELLI di per poi proseguire su veloci stade/autostrade. (Hotel o Camping la sera del 19° Giorno).
Arrivo a IGOUMENITSA la sera del 21° giorno ed imbarco. Arrivo ad Ancona il pomeriggio del giorno dopo.


PER TUTTE LE INFO VIAGGIO SU QUOTE DI PARTECIPAZIONE ED ALTRO VISITARE IL LINK
http://www.dimensioneavventura.org/s...4x4_agosto.htm