Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Italia, culla del diritto (?)

  1. #1
    Iscrizione
    Oct 2014
    Città
    Piemonte/Lombardia L322 TD 4.4
    Messaggi
    48

    Angry Italia, culla del diritto (?)

    Ciao amici, sono imbufalito! (Non con la Range)
    Vi racconto la mia esperienza, magari è utile a qualcuno: nel corso del 2014 nel giro di tre mesi mi sono arrivate cinque multe per eccesso di velocità, tutte infrazioni rilevate in un tratto di strada che percorro quasi ogni giorno per andare in ufficio (che dista 100Km esatti da casa, ahimè)
    Alle prime due mi sono detto "sono un pirla", e le ho pagate. Alla terza, sempre presa negli stessi due chilometri, ha iniziato a pensarlo anche mia moglie. A me, però, è cominciato a venire qualche sospetto di altro genere, non solo per amor proprio, ma perché da quando sono passato dalla Subaru alle Range non ne avevo più prese e, soprattutto, mi suonava strano che percorrendo almeno 50.000 chilometri all'anno, mi rincoglionissi proprio e solo in quei due.
    Mentre riflettevo sulla cosa è arrivata la quarta contravvenzione, seguita a breve dalla quinta quando ormai in quella strada procedevo a velocità da Sulky. Deciso a capire, faccio una breve ricerca in rete e vedo che c'erano circa quattrocento (400!!!) ricorsi avviati per multe inflitte su quel tratto di strada. Rincuorato da un lato, sulle mie capacità mentali, da un altro mi inc***zo perché questo significava chiamare un legale e perdere tempo per far fronte alla cosa.
    Ve la faccio breve: dopo sette mesi e molto tempo dedicato a questa rottura, ho dovuto perdere un'altra giornata in tribunale, insieme ad un mare di altre persone con il mio stesso pessimo umore, per farmi annullare le multe e restituire i punti della patente. Però, per fare questo senza altre perdite di tempo, ci siamo tutti dovuti pagare le nostre spese del legale! Poca roba, solo le spese vive perché è un amico, ma è indecente che per evitare un abuso, perché il rilevatore "errava" il cittadino debba pagare di tasca propria. Questa era una vera e propria truffa, poche balle, per rimpinguare le casse del Comune e chissà quanti altri hanno pagato le loro multe senza saperlo.
    Scusate lo sfogo, ma è indecente che si debba pagare per non farsi truffare dalla città in cui si abita!
    Ciao
    Gp

  2. #2
    Iscrizione
    Feb 2005
    Fuoristrada
    Pajero 2.5TDI V24
    Città
    BIELLA
    Messaggi
    2,260

    Predefinito

    A me è successo che a seguito di una multa per presunto passaggio con il rosso del 2006 a 1/2 T-RED, da me contestata insieme a molti altri, tra le lungaggini della giustizia civile arriva finalmente la sentenza a fine 2012 del giudice di pace a me favorevole, malgrado ciò, mi arriva a fine 2014 cioè dopo 2 anni, da Equitalia che era tra i destinatari di detta sentenza, istanza di pagamento di 220 e passa euro della multa che ad un certo punto era arrivata addirittura 500 e poi, bontà loro, dimezzata. Naturalmente non ho pagato un centesimo forte della sentenza, ma non mi stupirei di ricevere tra altri 2 anni una nuova richiesta da Equitalia se esisterà ancora. Quanto tempo e carta sprecata, così funziona in Italia la burocrazia, è tutta da rifare da zero!

  3. #3
    Iscrizione
    May 2009
    Fuoristrada
    L. R. Defender 90 Puma
    Città
    Veneto in provincia di Padova
    Messaggi
    1,662

    Predefinito

    Siam proprio messi male.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •