ITALIA
PIEMONTE OFF ROAD 7 GIORNI
VIAGGI FUORISTRADA 4X4

Dal 23 al 30 maggio 2015

Dal 5 al 11 giugno 2015

Dal 27 giugno al 4 luglio 2015



UNA SETTIMANA FULL IMMERSION IN UNO DEGLI ANGOLI MENO NOTI DEL PIEMONTE.

Dalla pianura risicola alle colline della Serra Morena.

Dalle praterie selvagge della Baraggia agli affascinanti laghi del nord.

Per scoprire la derivazione dei Canali dai fiumi e le loro successive diramazioni fino alle camere di risaia visitando il grande Canale Cavour e l’affascinante Canale Depretis.

Per percorrere la Serra Morena in un intreccio di colline boschive battute solo dai cacciatori.

Per attraversare le selvagge praterie erbose della savana biellese, la Baraggia.

E infine per gustare i prodotti enogastronomici del territorio: i risi nobili, i salami artigianali e i vini autoctoni.



I PRINCIPALI NUMERI DEL VIAGGIO:

DURATA: 8 giorni e 7 notti

PERNOTTAMENTI: hotel 3 stelle o agriturismi con trattamento in B&B

AUTONOMIA: serbatoio originale

LIVELLO DIFFICOLTA’: facile

IL PROGRAMMA:

Giorno 1: Arrivo a Vercelli nel primo pomeriggio – ritrovo presso l’Hotel designato (tre stelle, con ampio parcheggio recintato). Incontro con la Guida 4x4 e briefing di presentazione del viaggio. Cena presso un ristorante tipico locale, per gustare i piatti della tradizione vercellese. Dopocena, passeggiata guidata per visitare l’antico centro storico. Pernottamento in Hotel.

Giorno 2: Vercelli/Vercelli: Dopo colazione visita all’antica Sede del Consorzio Acque OVESTSESIA da dove si partirà con una presentazione di tutto il comprensorio, veramente affascinante e assolutamente sconosciuto. A metà mattinata si parte con un percorso prevalentemente off-road e su strade secondarie, lungo le alzaie del grande Canale Cavour, opera maestosa di ingegneria idraulica costruita a fine ‘800 e del Canale De Prestis fino allo scolmatore della Maddalena per scoprire che le derivazioni dai canali dai fiumi non avvengono mai per sollevamento meccanico dell’acqua, ma solo sfruttando lo scorrimento naturale. Pranzo presso una originale fattoria didattica, specializzata nella coltivazione di ampie specie di erbe aromatiche. Numerose le soste lungo il percorso per capire il funzionamento delle chiuse. Rientro in città. Cena tipica e pernottamento .

Giorno 3: Safari delle risaie: Si viaggia in direzione Santhià per poi inoltrarci immediatamente sugli sterrati agricoli verso Montonero, con guado di un sottopasso fangoso. Dopo una decina di km di sterrato, si arriva a Cascina Oschiena, dove veniamo accolti dai proprietari per una piacevole visita alla moderna lavorazione del riso e per una ruspante colazione contadina a base di salame e acciughe. Al termine, direzione Ronsecco: sosta in Cascina Malfatta per conoscere la storia delle tecniche di coltivazione e le diversissime tipologie di riso… e magari anche a cucinarlo! Il pranzo sarà “in piedi” degustando un autentico risotto cucinato dal “re” dei risotti!! Lasciamo quindi le auto parcheggiate sull’aia e saliremo tutti su un cassone di un trattore, seduti sulle balle di fieno, per un autentico safari in mezzo alle risaie! Proseguimento per le più grandi “grange” vercellesi: Darola ed il Principato di Lucedio. Partenza verso Ivrea, pernottamento e cena. Dopocena possibile passeggiata nel centro di Ivrea.

Giorno 4: Serra Morena: Dopo un breve trasferimento su asfalto prenderemo ancora un percorso off road che ci porterà alla scoperta del bellissimo territorio della Serra Morena percorrendo dei bellissimi tratti in off-road in mezzo ai boschi. Pranzo presso l’azienda Vinicola Cella Grande, produttore del prezioso vino Erba Luce di Caluso. Nel pomeriggio visita al Castello di Masino con percorso di visita guidata di 50 minuti attraverso 16 ambienti ricchi di arredi originali, di affreschi e dipinti del Castello abitato dai Conti di Valperga per dieci secoli. Pernottamento e cena, sulle rive del lago di Viverone.

Giorno 5: Baraggia: la savana del Biellese e Lago d’Orta: Dopo colazione, destinazione Baraggia. Un bel percorso in off road ci consentirà di scoprire gli angoli più nascosti di questo splendido territorio. Pranzo in un ristorante tipico della zona e nel pomeriggio punteremo il caratteristico Lago d’Orta, dove pernotteremo in un Agriturismo.

Giorno 6: Orta San Giulio – Lago Maggiore: In mattinata visita all’isola di San Giulio, conosciuta come “l’acquerello di Dio”, di quello che è chiamato anche Lago dei Pittori. Ci sono molte leggende circa l'origine della denominazione di San Giulio, ma storicamente sembra derivare dall'opera dei missionari cristiani Giulio e Giuliano che convertirono gli abitanti al cristianesimo nel III secolo. La piccola isola è in mezzo al lago, tra Orta e Pella, ed è facilmente raggiungibile in battello o in motoscafo in dieci minuti. Il tutto a bordo di una “minicrociera”. Nel pomeriggio prenderemo la strada che ci collega al Lago Maggiore, che costeggeremo in senso orario, entreremo in territorio svizzero per pochi chilometri, e rientreremo in Italia per raggiungere, sempre a bordo lago, il nostro hotel a Lusino.

Giorno 7: Tour dei Sette Laghi: Dal Lago Maggiore al Lago di Lugano, che costeggeremo sempre sul versante italiano. E poi i 5 fratellini più piccoli, incastonati in meravigliosi Parchi: lo Stagno di Cavagnano, il Lago di Ganna, il Lago di Ghirla, il Laghetto di Brinzio e il Lago di Varese. Pernottamento e cena in Hotel a Varese.

Giorno 8: Colazione e fine del tour.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI COSTI, MODALITA' DI ISCRIZIONE E PER SCARICARE IL PDF DEL PROGRAMMA CLICCARE QUI:
http://www.desartica.com/index.php/e...uoristrada-4x4