Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Chiarezza sull'uso dell'autocarro

  1. Post Chiarezza sull'uso dell'autocarro

    Traction 4x4
    www.traction4x4.it

    preparazioni ed accessori
    Ho trovato questo articolo su un forum esterno e penso possa aiutare a chiarire le idee sull'autocarro un pò in generale.

    L'utilizzo degli autocarri leggeri secondo il Codice della Strada
    L'utilizzo di autocarri "leggeri" (con massa totale sino a 35 quintali, guidabili con patente B), ha posto da qualche tempo il problema della liceità della presenza a bordo di passeggeri.
    Su tale liceità, anche per una nebulosa definizione che ne dà il Codice della Strada, si è fatta parecchia confusione e da alcuni enti o rappresentanti delle forze dell'ordine, si è arrivati addirittura ad affermare che a bordo possono viaggiare solo persone con una precisa attinenza a quanto trasportato (quindi addetti al carico e scarico, dipendenti, ecc), oltre tutto senza fare un distinguo tra gli usi professionali e quelli personali e per il tempo libero.

    Che cos'è un autocarro?
    E' un veicolo per il trasporto di cose e di persone addette all'uso e al trasporto delle cose stesse (lo dice il CdS art. 54 lettera D). Non si parla quindi di merci (termine che fa riferimento a specifica attività commerciale) e tantomeno si fa riferimento al fatto che le "cose" debbano essere gestite (caricate e scaricate) da specifici incaricati o dipendenti del proprietario del veicolo. Il termine "cose", inoltre, identifica qualsiasi oggetto, anche il paio di sci, anche la carrozzina del bambino (con il bimbo ovviamente... "addetto" all'uso della carrozzina stessa). Tenendo presente che il veicolo può anche viaggiare vuoto.

    Quante persone possono viaggiare sull'autocarro?
    Tutte quelle, senza limitazioni, indicate sulla carta di circolazione (da 2 a 5 e più secondo i casi), ovviamente prendendo posto in cabina sugli appositi sedili.

    E' vero che per trasportare passeggeri su un autocarro occorre un'autorizzazione specifica della Motorizzazione Civile secondo quanto indicato dall'art. 82 del CdS?
    L'autorizzazione cui si fa riferimento deve essere richiesta solo se, in particolari situazioni d'emergenza o di lavoro, si intende trasportare le persone sul cassone o nel vano del veicolo normalmente adibiti al carico di cose. L'autorizzazione, quindi, non è richiesta se le persone occupano i posti in cabina, sugli appositi sedili e nel numero indicato dalla carta di circolazione.
    Va chiarito che tale norma rappresenta un retaggio del vecchio CdS ed è stata a suo tempo prevista e mantenuta valida ancor oggi, ad esempio, quando occorre trasportare operai in zone di lavoro disagiate, effettuare interventi in occasione di calamità naturali, ecc. Tipica situazione è quella che prevede il trasporto delle mondine nelle risaie.

    E' vero che i bambini non possono viaggiare sugli autocarri?
    Tale affermazione appare quanto meno scorretta e tendenziosa. Proprio il CdS, pensando doverosamente alla sicurezza dei bambini, all'art 172 comma 4 dice testualmente "i passeggeri sino a 12 anni possono occupare i posti anteriori dei veicoli delle categorie M1 ed N1 solo se trattenuti da idonei sistemi di ritenuta" (che sarebbero poi le cinture). Per sapere quali veicoli sono quelli delle categorie M1 ed N1 basta consultare il CdS, art. 47 dove si dice che "N1 veicoli destinati al trasporto di cose aventi massa non superiore a 3,5 ton" (il che tradotto in parole povere significa autocarri leggeri sino a 35 quintali guidabili con patente B). Se il CdS prevede che i bambini sugli autocarri indossino obbligatoriamente le cinture chi può affermare che non possono salirci?

    E' vero che tutti gli autocarri non possono circolare la domenica?
    E' assolutamente falso. Le limitazioni al traffico nei giorni festivi degli autocarri o di altre tipologie di veicoli rappresentano un'eccezione legata a situazioni contingenti (particolari festività, periodo delle ferie, ecc) e non la regola. Il CdS all'art. 5 comma 1 dice: "Il Ministro dei Lavori Pubblici può
    impartire ai Prefetti e agli enti proprietari delle strade l'applicazione di limitazioni al traffico di determinate categorie di veicoli.... I Prefetti, nei giorni festivi o in particolari altri giorni fissati con apposito calendario da emanarsi con decreto del Ministro dei Lavori Pubblici, possono vietare la circolazione dei veicoli adibiti al trasporto di cose". Giova ricordare che tali limitazioni riguardano normalmente gli autocarri, autotreni e autoarticolati con massa totale superiore a 7,5 tonnellate. Quindi gli autocarri leggeri, sia quelli sino a 35 quintali, sia quelli sino a 60 quintali, possono circolare regolarmente. Va altresì chiarito che le limitazioni alla circolazione debbono comunque essere stabilite con un preciso decreto (da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale) che compete al Ministro dei Lavori Pubblici, per la validità sull'intero territorio nazionale, e in delega ai Prefetti per le singole zone di competenza.

    Un privato può utilizzare il proprio autocarro per andare in vacanza con la famiglia (ad esempio a sciare)?
    Nessuna norma lo proibisce in quanto il privato effettua un trasporto di "cose proprie" per le quali, secondo gli art. 82 e 83 del CdS, non è richiesta (per gli autocarri con massa inferiore a 60 quintali) alcuna licenza o autorizzazione al trasporto. Ovviamente non occorre alcuna autorizzazione ancor più se il veicolo viaggia "vuoto".

    Quali sono gli aspetti importanti dell'art. 82 del CdS che possono ingenerare dubbi?
    L'art 82 del CdS, al comma 6, dice che "previa autorizzazione della Direzione Generale M.C.T.C. gli autocarri possono essere utilizzati, in via eccezionale e temporanea, per il trasporto di persone; l'autorizzazione è rilasciata in base al nulla osta del Prefetto". Come già sottolineato tale autorizzazione è richiesta se si intende trasportare dei passeggeri sul cassone (piano di carico) del veicolo e non può fare riferimento alle persone presenti in cabina. Infatti lo stesso art. 82 del CdS al successivo comma 8 dice che "chiunque utilizza un veicolo per una destinazione o un uso diversi da quelli indicati sulla carta di circolazione è soggetto ad una sanzione amministrativa....., ecc, ecc". Ma poiché sulla carta di circolazione è chiaramente indicato il numero dei passeggeri ospitabili in cabina, evidentemente non può esserci violazione se tali passeggeri sono nel numero indicato dalla carta di circolazione e occupano i sedili a tale scopo previsti.

    Quali sono gli aspetti importanti dell'art. 83 CdS con particolare riferimento al precedente art. 82?
    L'art. 83 del CdS al comma 2 dice che "la carta di circolazione dei veicoli soggetti alla disciplina di trasporto di cose in conto proprio è rilasciata sulla base della apposita licenza d'esercizio. Sulla carta di circolazione debbono essere riportati gli estremi di tale licenza. Ma le disposizioni di tale legge non si applicano ai veicoli aventi massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 tonnellate" Da ciò si deduce che per gli autocarri leggeri (sino a 35 quintali, ovvero 3,5 tonnellate) non è richiesta alcuna licenza o autorizzazione al trasporto di cose proprie.

    Giova infine ricordare che una specifica nota di precisazione del Ministero degli Interni (datata 12/03/1991) stabilisce testualmente che "l'unica norma che non consente di ospitare su autocarri persone non addette al carico e scarico è quella relativa all'art 366 del regolamento di
    applicazione del Codice della Strada che fa esclusivo riferimento al trasporto di merci pericolose. In assenza di merci pericolose, l'unico limite al trasporto di persone su autocarro è dato dal numero di posti consentito in cabina".

    NOTA: dal punto di vista legale si ritiene che l'eventuale ritiro della carta di circolazione da parte dei verbalizzanti potrebbe ipotizzare "abuso in atti d'ufficio" in quanto gli stessi violerebbero la nota del Ministero degli Interno emessa in data 12/3/1991 sopra ricordata e tutt'ora valida.

    I codici carrozzeria:
    F0 – Furgone

    P0 – Pianale

    P2 – Pianale ribaltabile (da specificare nelle righe descrittive se posteriore, laterale o trilaterale)

    P6 – Pianale con sponda posteriore caricatrice

    K0 – Cassone

    K3 – Cassone con sponda caricatrice

    RC – Cassone ribaltabile posteriore

    RD – Cassone ribaltabile laterale

    RE – Cassone ribaltabile trilaterale.
    http://www.officinabartolini.it/carrozz.pdf

    L'Agenzia delle Entrate definisce i criteri per individuare i falsi autocarri

    Il giro di vite sul trattamento fiscale dei cosidetti "finti autocarri" (tipicamente SUV di grossa cilindrata immatricolati come autocarro anzichè come autovetture per evidenti risparmi fiscali) deciso a luglio scorso con il Decreto Bersani stà per essere attuato. Infatti, come previsto dal Decreto Bersani, l'Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 06/12/2006 n. 184192/2006 del ha fissato i criteri per individuare i veicoli immatricolati come autocarro esclusivamente per motivi di convenienza fiscale.

    I criteri con i quali il provvedimento individua gli autocarri incriminati sono i seguenti:

    Il codice carrozzeria del veicolo deve essere F0 (effe zero);
    Il numero dei posti deve essere di almeno 4;
    il rapporto tra la potenza del motore e la portata del veicolo (calcolata sottraendo dalla massa complessiva del veicolo la sua massa a vuoto) deve essere uguale o superiore a 180

  2. Predefinito

    Tutti i dati appena citati sono riportati sulla carta di circolazione, per cui tutti i possessori di autocarri possono verificare se rientrano nella stretta, in particolare segnaliamo che il codice carrozzeria è visibile sulla carta di circolazione al punto J.2 e, nel caso sia F0, solitamente è accompagnato dalla scritta FURGONE.

    Veicoli con codice carrozzeria f0 (EFFE ZERO) - ossia la maggior parte dei fuoristrada immatricolati come autocarri
    La finanziaria 2007, al comma 240, dispone che nell'ambito degli autoveicoli di peso complessivo a pieno carico inferiore a 12 tonnellate, per i veicoli che, pur immatricolati o reimmatricolati come N1 (autocarri), presentino codice carrozzeria "f0" con quattro o più posti ed abbiano un rapporto tra potenza espressa in Kw e la portata del veicolo espressa in tonnellate maggiore o uguale a 180, la tassazione è effettuata in base alla potenza effettiva dei motori. Un esempio: per un autocarro con carrozzeria "f0", 4 posti, 130 Kw di potenza motore e con portata di 535 kg l'operazione è 130 : 0,535 = 243. In questo caso quindi, essendo il rapporto maggiore di 180, tale veicolo nonostante sia un autocarro, dal punto di vista tributario è assoggettato al trattamento tariffario delle autovetture



    Autovetture e autoveicoli per trasporto promiscuo

    Tipo veicolo Costo per Kw Costo per Cv

    Euro 0 fino a 100 Kw/136 Cv 3,00 2,21
    per ogni Kw/Cv in eccedenza ai 100/136 4,50 3,31

    Euro 1
    fino a 100 Kw/136 Cv 2,90 2,13
    per ogni Kw/Cv in eccedenza ai 100/136 4,35 3,20

    Euro 2
    fino a 100 Kw/136 Cv 2,80 2,06
    per ogni Kw/Cv in eccedenza ai 100/136 4,20 3,09

    Euro 3
    fino a 100 Kw/136 Cv 2,70 1,99
    per ogni Kw/Cv in eccedenza ai 100/136 4,05 2,98

    Euro 4 e 5
    fino a 100 Kw/136 Cv 2,58 1,90
    per ogni Kw/Cv in eccedenza ai 100/136 3,87 2,85

    In sostanza agli autocarri che rispondono a tutti i tre parametri qui sopra riportati verrà applicata la disciplina fiscale prevista per le autovetture, no superbollo ma bollo in base ai kw

  3. #3
    Iscrizione
    Mar 2003
    Fuoristrada
    Land Rover 88 SIII
    Città
    bassa valle di Susa
    Messaggi
    8,331

    Predefinito

    E solo in questo caso possono trasportare liberamente persone...

  4. Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da roby65to Visualizza Messaggio
    E solo in questo caso possono trasportare liberamente persone...
    In quale caso?

  5. #5
    Iscrizione
    Mar 2003
    Fuoristrada
    Land Rover 88 SIII
    Città
    bassa valle di Susa
    Messaggi
    8,331

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vincio96 Visualizza Messaggio
    In sostanza agli autocarri che rispondono a tutti i tre parametri qui sopra riportati verrà applicata la disciplina fiscale prevista per le autovetture, no superbollo ma bollo in base ai kw
    Questo che avevi scritto...

  6. Predefinito

    Autocarri che rispondono a quelle caratteristiche? cayenne, x5? Chi ha un vero autocarro ce l'ha in quel posto.

  7. Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yuriaosta Visualizza Messaggio
    Autocarri che rispondono a quelle caratteristiche? cayenne, x5? Chi ha un vero autocarro ce l'ha in quel posto.
    no perchè se il rapporto tra la potenza del motore e la portata del veicolo è inferiore a 180 paghi come autocarro, se invece è uguale a 180 o superiore, paghi come fosse un'autovettura.

  8. #8
    Iscrizione
    Mar 2003
    Fuoristrada
    Land Rover 88 SIII
    Città
    bassa valle di Susa
    Messaggi
    8,331

    Predefinito

    Sui "falsi" autocarri paghi il bollo come se fossero autovettura e ci puoi trasportare persone, sugli altri no e su questo la suprema corte ci ha messo un punto fermo, tutti i vecchi articoli che si trovano in giro e che in qualche modo più o meno fantasioso sostengono che si possono trasportare liberamente persone non valgono più nulla, fintanto che non dovesse uscire una nuova sentenza della cassazione in contrasto con quella che ho linkato sopra.

  9. Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da roby65to Visualizza Messaggio
    Sui "falsi" autocarri paghi il bollo come se fossero autovettura e ci puoi trasportare persone, sugli altri no e su questo la suprema corte ci ha messo un punto fermo, tutti i vecchi articoli che si trovano in giro e che in qualche modo più o meno fantasioso sostengono che si possono trasportare liberamente persone non valgono più nulla, fintanto che non dovesse uscire una nuova sentenza della cassazione in contrasto con quella che ho linkato sopra.
    Quindi le persone che hanno i veri autocarri non possono più portare nessuno? Mi sembra un'ingiustizia..
    Ma se uno ha l'autocarro a uso proprio, può farci ciò che vuole anche se paga il bollo come autocarro sia come vettura.
    Ultima modifica di vincio96; 12-11-2014 alle 11:24

  10. #10
    Iscrizione
    Mar 2003
    Fuoristrada
    Land Rover 88 SIII
    Città
    bassa valle di Susa
    Messaggi
    8,331

    Predefinito

    TRACTION 4X4 - PREPARAZIONI ED ACCESSORI
    La Corte di Cassazione ha detto di NO, un autocarro trasporta cose, non persone, indipendentemente dal fatto che sia intestato a privato o ad una ditta, nel secondo caso può essere usato SOLO nell' ambito dell' attività lavorativa, nel primo ci puoi trasportare cose personali come damigiane di vino, sacchi di pellet, legna da ardere, ecc. e solo le persone che nell' ambito di questo trasporto ti dovranno aiutare nel carico o scarico delle cose trasportate.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •