Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Questione autocarro comprando un usato

  1. Predefinito Questione autocarro comprando un usato

    Ho il seguente dubbio nel cercare un usato (del tipo fuoristrada 4/5/7 posti): lo cerco autocarro, lo cerco autovettura o me ne frego e prendo quello che trovo?

    Ho un'impresa di costruzioni e quindi l'autocarro sarebbe anche giustificabile, per il commercialista non ci sono problemi. Non ho figli nè moglie che potrebbe guidarlo quindi anche questo non mi preoccupa. Al massimo, oltre ad andarci in giro come e dove mi pare, potrei andarci a sciare o al mare.

    Conviene che ne cerco uno autocarro così ho vantaggi di bollo e assicurazione o lascio perdere?

    Ho letto che la normativa è cambiata di recente. Secondo il commercialista, per la mia tipologia di azienda, l'autocarro è difficilmente contestabile.

    Lo domando perchè alcune auto che ho visto sono autocarro e non so se preferirle o scartarle.

  2. #2

    Predefinito

    Hai sicuramente vantaggi di bollo (sempre che stia dentro i limiti della nuova normativa autocarro) ma non hai vantaggi di assicurazione, anzi se hai una buona classe rischi di pagare il doppio visto che devi ripartire da zero, quindi grandi vantaggi non ne avrai anzi....

  3. Predefinito

    interessa anche me questo discorso, io al momento ho un pick-up della MAZDA il B2500, che devo vendere perché vorrei qualcosa di più economico da assicurare ma mi dispiace un sacco perchè è in perfette condizioni.
    il mio assicuratore però mi ha sempre detto che per l'autocarro il costo è dato non dalla classe di merito ma dai quintali di portata, boh!

  4. Predefinito

    io ho un Patrol autocarro da circa 8 anni e, dopo varie discussioni, sono arrivato a queste conclusioni:

    bisogna dividere il problema in due : codice della strada e guardia di finanza

    il codice della strada dice che un autocarro è un mezzo adibito al trasporto di cose e delle persone previste sulla carta di circolazione, purché necessarie al carico/scarico o uso delle cose trasportate. Punto primo non si parla di merci ma di cose, dunque è perfettamente lecito l'uso privato di un autocarro, magari per il trasporto di attrezzature sportive o del passeggino di un bambino o della spesa al supermercato o di qualsiasi cosa vi venga in mente. Punto secondo ovviamente nessuno può multare un autocarro che NON trasporta cose, cioè che viaggia scarico. Conclusione dipende tutto da cosa viene dichiarato alle forze dell'ordine al momento del controllo: "sto andando a cinema con gli amici" non va bene; "sto andando all'Ikea" è perfetto.

    la questione fiscale vale solo se ho messo l'autocarro e le relative spese a carico dell'azienda, se ne faccio un uso privato senza scaricarlo dalle tasse non mi riguarda. Se l'ho scaricato interamente al 100% e ne faccio un uso personale allora rischio le sanzioni fiscali ma, dato che nella maggior parte dei casi l'agenzia delle entrate consente di scaricare gli autocarri (ed autovetture nella stessa misura) solo al 40% perché suppone un uso misto aziendale/personale del mezzo, in questo caso nessuno ti potrà contestare l'uso privato del mezzo aziendale proprio perché non l'hai scaricato tutto.

    non stare a sentire storie sul divieto di uso nei giorni festivi o divieto di trasporto di bambini, mogli, amanti cani e pesci rossi perché sono tutte ca**ate

    ciao

  5. Predefinito

    Confermo quasi in tutto quanto scrive Fabricar. Premetto che da oltre 20 anni sono titolare di una agenzia di pratiche auto quindi l'argomento l'ho affrontato migliaia di volte. Se l'autocarro è intestato ad un privato non ci sono problemi purchè a bordo ci siano solo le persone atte al carico/scarico/uso delle cose trasportate o che si dovranno trasportare: imparata questa definizione ci si regola di conseguenza. Diverso è se l'autocarro è intestato ad una partita iva che detrae, in questo caso può essere contestato qualunque uso diverso da quello inerente l'attività, cioè il trasporto di persone o cose non legate all'oggetto sociale. Quindi se sono un privato carico valige e sci (cose) e la fidanzata (soggetto che userà le cose anche se non scarica ....) e vado in montagna, se partita iva no salvo non sia un'agenzia turistica con tanto di fattura alla fidanzata! L'unica cosa in cui non sono del tutto d'accordo è la detrazione fiscale, non è mia materia ma mi risulta che i beni strumentali quali sono gli autocarri si detraggono al 100%, ma potrei non essere aggiornato. Riconfermo anche le leggende metropolitane sui divieti citati, le limitazioni alla circolazione nei giorni festivi valgono solo per gli autocarri pesanti e i bambini possono essere trasportati, il CDS recita che devono essere usati dispositivi di protezione anche sugli autocarri, ovviamente vale il principio che non si stanno trasportando semplici bambini ma utilizzatori di qualcosa di trasportato, ad es.bicicletta, giocattoli, ecc. Si viene costretti a prendere per i fondelli chi ti ferma ma se si è preparati e si fanno le giuste dichiarazioni anche su un eventuale verbale si è in regola. ciao

  6. Predefinito

    Dimenticavo, tutto ciò vale per i veri autocarri tipo pickup, furgoni, ecc. Per i SUV o simili che sono ritenuti fiscalmente autovetture (forse su queste la detrazione è come le auto al 40%) secondo il mio modesto parere non ha più senso tenerle come autocarro, ho sempre consigliato se possibile di ricollaudarle in autovettura: si evitano possibili rogne, si rivaluta il mezzo e in alcuni casi si spende meno di assicurazione.

  7. Predefinito

    la normativa fiscale è estremamente complessa e soggetta a continue variazioni, difatti la deducibilità fiscale è scesa da 40 al 20% nel 2013 !!!

    premesso che non è facile spesso nemmeno per gli addetti al settore orientarsi in questo labirinto infernale, quello che a noi interessa è che in un ipotetico controllo in cui la guardia di finanza ci sorprendesse a bordo del nostro autocarro durante un evidente utilizzo personale, ci potrebbero sanzionare solo se si trattasse di un mezzo interamente scaricato dalle tasse.

    quindi in sostanza puoi benissimo comprare un autocarro, basta solo una piccola attenzione a quello che dici se ti ferma la stradale

  8. #8
    Iscrizione
    Apr 2010
    Fuoristrada
    Baraccon coi rivetti
    Città
    DEI VELENI
    Messaggi
    3,026

    Predefinito

    ..approfitto per fare una domanda a chi c'è già passato ultimamente o ha notizie certe..
    Mettiamo che trovo il fuoristrada dei miei sogni,ma è immatricolato autocarro e il propietario ha tutti i pezzi per riportarla ad autovettura ed io desidero appunto che sia un autovettura..
    come mi devo muovere?
    Conviene chiedere al propietario di farla passare ad autovettura?
    se no quando vado fare l'assicurazione per autocarro mi fan ripartire da capo,per poi dopo poco tornare ad autovettura,casini burocrazie scatofie uffici..
    come si fa in pratica,qual è la soluzione migliore,meno dispendiosa e più pratica?
    grazie a chi mi vorrà schiarire le idee..

  9. #9
    Iscrizione
    Jul 2006
    Fuoristrada
    Defender Td4 90 sw E alas
    Città
    Peaio (Belluno)
    Messaggi
    1,555

    Predefinito

    Tieni presente che non sempre un fuoristrada autocarro può diventare autovettura. Probabilmente la situazione cambia anche da marca a marca per via dell'autorizzazione che la casa ti deve rilasciare.
    Se ad esempio parliamo di defender quelli nati autovettura, poi trasformati in autocarri, possono ritornare autovetture.
    Quelli nati autocarri (immatricolati dal 2° semestre 2010 in poi) non possono più diventare autovetture.

    Circa l'annosa e, a mio avviso, non chiara questione del trasporto delle persone sull'autocarro mi limito ad osservare che nel 99,99% dei casi i controlli sono assolutamente blandi e se il n dei trasportati non eccede quello riportato a libretto tutto ok; rimane però lo 0,01% dei casi: ritiro del libretto per 30 gg la prima volta, per 12 mesi la 2a. Non chiedetemi come fanno a sapere che è la 2a volta !!
    Occhio a girare dalle mie parti.

  10. Predefinito

    su un autocarro che sia intestato ad una azienda o privato possono prendere posto tante persone quante sono scritte sulla carta di circolazione, il divieto di circolazione nei gg festivi vale solo per gli autocarri sopra una certa portata. per l'autocarro con peso totale a pieno carico fino a 35 q valgono le stesse norme delle autovetture. per quanto riguarda il discorso fiscale, se si è scelto di scaricarlo al 100% allora può e deve essere usato solo per l'ambito lavorativo, ma se si è scaricato solo x 365 gg - i festivi (cioè circa 220 gg) allora può esse usato anche nei gg non lavorativi. (confesso che quando l'ho sentito non ci credevo, ma considerando che è uscito dalla bocca di un accertatore ho dovuto ricredermi)

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •