Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Ranger/BT50 per viaggi?

  1. Predefinito Ranger/BT50 per viaggi?

    Ciao, sto valutando l’acquisto di un Ranger T6 nuovo, o di un buon usato pre 2012/Mazda BT50.
    Tra i vari utilizzi che ne vorrei fare vi e’ quello dei viaggi.
    Al di la’ della robustezza e affidabilita’ (lasciando perdere la diatriba tra doppio ponte e presenza elettronica) penso che un requisito importante sia la conoscenza del mezzo dei meccanici dei Paesi visitati e la capillarita’ della rete di officine per reperire ricambi.
    Credo che in questo Toyota non abbia rivali.

    Dalle mie ricerche i Ranger/BT50 sono diffusi solo in Sud Africa, Australia e qualcosa in Sud-est asiatico.
    Nelle Americhe sono si’ diffusi, ma in realta’ sono modelli diversi anche se con lo stesso nome (mi riferisco in particolare al Ranger), quindi non e’ detto che vi siano conoscenza/ricambi.
    Per gli altri Paesi (ovviamente eccetto l’Europa) vi sono pochissime officine ufficiali situate solo nelle capitali.

    Vorrei sapere se chi di voi ha preso uno di questi mezzi per questo impiego ha valutato questo aspetto e quali conclusioni ne ha tratto.
    Lumacher, mi rivolgo in particolare a te. Ti conosco dal forum dei Muli (sono quello che ha il cruccio del vetro elettrico nel portellone…) e se ricordo bene uno dei motivi per scegliere il BT50 e’ stato appunto per viaggi.

    Grazie
    Enrico

  2. #2

    Predefinito

    Ciao Enrico, io non so come sia messa la situazione ricambi ovunque, col Ranger (modello 2006) sono stato un paio di volte in Tunisia ed ho visto che lì i Ford e i Mazda sono i pick up più diffusi, assieme agli Isuzu D-Max, stranamente più rari i Toyota e i Mitsubishi.
    I Ranger ed i Mazda di penultima generazione sono stati commercializzati nei Paesi che hai elencato ed anche in Russia, Ucraina, Filippine, Trinidad and Tobago , Thailandia, Malaysia, mentre in altri posti, tipo in India c'era la versione chiusa, chiamata Hendeavour (anche nota come Everest, altrove) che monta lo stesso motore e tutte le parti di carrozzeria anteriore.
    Con il Ranger T6 la situazione, in termini di diffusione mondiale, è migliorata, perché il nuovo modello è andato a sostituire anche i Ranger che vendevano nei Paesi sudamericani, tipo Brasile ed Argentina, che prima avevano dei modelli che non erano né quelli che abbiamo qui da noi, ma nemmeno quelli con motorizzazioni a benzina per il mercato USA.

  3. #3

    Smile

    Ciao Enrico.
    Non posso che quotare in tutto Flavio. In Tunisia ci sono moltissimi Mazda BT50 anche fra le guide.

    Per mio conto ti posso dire che fin'ora ci ho fatto poco fuoristrada ( ahimè, non ho avuto molto tempo in questo ultimo anno ), ma molti km in generale rispetto alla mia consueta media... complice anche la fluidità di marcia che si ripercuote positivamente in confort e consumi contenuti... insomma è piacevole macinare km !
    In un anno e mezzo ci ho già fatto 20.000 km senza il benché minimo accenno di difetto! Preso a 70.000 km ora ne ho quasi 90.000 ed è pari al nuovo!

    Attualmente sto ultimando l'allestimento del cassone con i serbatoi supplementari ed un gavone "dispensa/cambusa" proprio in previsione del viaggio che ho in programma per il mese d'Agosto, però per ora non mi pronuncio oltre ciò che ho già detto, per correttezza d'informazione.

    Senza dubbio Flavio, che ci è già andato due volte in Tunisia, ti può dare info più precise.

  4. Predefinito

    Ciao, grazie a entrambi delle gentili risposte.
    Nicola, credo che tu non abbia capito bene la mia questione. Non mi riferisco alle qualita' "tecniche" del mezzo come "viaggiatore", piuttosto sono un po' perplesso per il fatto che si potrebbero visitare Paesi dove ne' conoscono il mezzo e tantomeno e' facile reperire ricambi.
    Se un marchio e' diffuso mi viene da dire che conseguentemente ci sara' una rete piu' capillare di officine e magazzini ricambi.
    La mia ragazza e' stata in Etiopia e ha visto praticamente solo Toyota. Perdipiu' hanno fatto fatica a trovare ricambi per il loro Hilux. Figuriamoci se fosse stato un Ranger !!!

    Proviamo a porla in questi termini: affrontereste un viaggio in un Paese dove sapete che quasi sicuramente non troverete ricambi e persone che sapranno mettere le mani sul vostro mezzo (se non siete in grado voi in prima persona?).

    ps per Flavio. I Ranger li ho visti in Messico, i modelli esportati solo nelle Americhe; fascino grandissimo, al pari dei mitici Hilux anni '80/90...
    In effetti il Ranger T6 e' chiamato anche "Global Ranger", a sottolineare l'intenzione di dargli larga diffusione su scala globale. SPERIAMO.

  5. #5

    Predefinito

    Ok, forse non sarà diffuso come l'HiLux ( che però è da molto più tempo sul mercato con le vecchie versioni ), ma ti posso assicurare che nell'Africa del Sud ( Sudafrica, Namibia e Zimbabwe ) ne ho visti moltissimi, quasi quanto i Toy, e in Tunisia idem, tant'è che molte guide locali hanno un BT50. Sicuramente è un mezzo affidabile, altrimenti non avrebbe diffusione in zone simili... poi, da qui ad aspettarsi che si possano trovare ricambi in ogni dove ( cosa peraltro difficile per qualsiasi veicolo in alcune zone ) beh in effetti ce ne passa. Per assurdo ti potrei dire che ci sono più probabilità di trovare officine e ricambisti Mazda a Douz piuttosto che a Roma ( qui ce ne sono proprio pochi e tutti in zona Sud-Ovest, forse solo due o tre )... pensa che una delle officine che si occupa anche del soccorso e recupero mezzi nel deserto a Douz è autorizzata Mazda.

  6. #6
    Iscrizione
    Oct 2014
    Fuoristrada
    Sviluppatore veicoli speciali ad alta sicurezza ed alta mobilitá per protezione civile, difesa, e per privati. www.rockthor.com
    Messaggi
    8

    Predefinito

    Una opzione é noleggiare un mezzo sul posto, e se si rompe si arrangiano loro. Se dovessi invece andare con il mio mezzo, allora non vedo molta differenza tra ranger o hilux, visto che comunque sono stati entrambi pensati per usi gravosi, e il ranger, per esempio, é prodotto in sudafrica e in thailandia. Io mi porterei dietro per sicurezza dei pezzi di ricambio, e anche dei filtri (carburante, aria, etc.) . Credo che in certi paesi, il pericolo per il mezzo venga da carburante sporco, o dalla necessitá di usare un filtro ciclone, etc...credo che con alcune accortezze, il ranger ti da un buon margine di sicurezza...anche in caso di urto frontale!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •