Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Samba per fango e differenziali

  1. #1

    Predefinito Samba per fango e differenziali

    Salve a tutti, sono l'ennesimo ultimo arrivato che si aggira nel forum da un po' ma che non si era ancora presentato.
    Circa un mesetto fa sono finalmente riuscito a dotarmi della tanto agognata Niva, avendone trovata una davvero splendida (classe 1980, 75000 km, sospensioni koni, scarico, collettori e alberi a camme rifatti, centralina, carburatori weber 40 d.c. della Giulietta 1800, sedili semiavvolgenti, roll bar completo,... e l'abbiamo pagata meno della mia vespa!) ed avendola presa in società con un amico.
    Finiti i preamboli e sorvolando sulle gioie che per ora ci ha regalato (stupendo oltretutto schiere di scettici e sfangando concorrenti anglofone di entrambe le parti dell'oceano) arrivo al quibus: siamo inesorabilmente BASSI.
    Il fatto é che montiamo delle splendide 205/75R15 a rombetti ed é tutto meraviglioso fino a quando non arrivano delle canale serie ed inevitabili: a quel punto spanciamo sistematicamente e si parte di cinghia e quant'altro.
    Stanco di dover continuamente lavare sulle roccie lo stendardo dell'orgoglio sovietico, avrei trovato delle "gomme furbe" marchiate 195/80R15 ad un prezzaccio che sarebbero in realtà delle 235/80R15 (col disegno delle Marix Lion, per capirci) e che ci darebbero quei 3/4 centimetri che in tante situazioni potrebbero fare la differenza; il punto é che ho letto su Baxter che le gomme piú grandi che dovrebbero poter entrare sotto la nostra dovrebbero essere quelle che montiamo, vi scrivevo quindi per chiedervi che modifiche sarebbero a vostro avviso necessarie e se ne valesse la pena.
    Rigraziandovi anticipatamente e scusandomi per la verbosità vi saluto,
    Mздоровья!

    M

  2. #2

    Predefinito

    Ben arrivato e complimenti per l'acquisto! Passando al discorso gomme, quelle che monti adesso (205/75 R15) sono già abbastanza alte, diciamo che sono leggermente più alte dello standard Niva 175/80 R16, per cui, a meno che tu non intenda fare del fuori strada mooolto impegnativo, credo che siano più che sufficienti.
    Mi viene un dubbio: non è che magari gli ammortizzatori/sospensioni sono un pò "bassi" perchè forse ormai arrivati alla frutta?
    Ciao

    Ric.

    Qui puoi eventualmente prendere spunto : https://www.youtube.com/watch?v=Dd7A_E-g8A4#t=13
    Ultima modifica di lada4x4m; 02-06-2014 alle 17:26

  3. #3
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    5,757

    Predefinito

    Allora: neanche ti modero riguardo al discorso gomme "falsificate" a patto che non si rientri in argomento...
    Dando per scontato che il giocattolo venga usato solo in fuoristrada, e che non ho capito ma non ci interessa cosa hai a libretto.


    Le gomme che hai adesso sono più che giuste su una niva un poco elaborata, se hai letto il sito di baxter, già lo dovresti sapere e montando pesantissime gomme 235/75 ricostruite (da cui presumo deduci il /80) sostanzialmente rovineresti il buon lavoro fatto dal precedente proprietario, e non andresti meglio da nessuna parte se non nelle fangaie, dove per inciso poi alla fine romperesti sempre qualcosa.
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

  4. Predefinito

    Se monti gommone fuori libretto devi rifare il profilo dei passaruota tagliandolo e montare al loro posto dei profili in plastica per nascondere il bordo tagliato , ma sono modifiche estreme e molto visibili , per non parlare dello sforzo che subiscono tutti e tre i differenziali e il cambio.
    Un video per rendere l'idea sui passaruota https://www.youtube.com/watch?v=WonrG1f4kgw
    Ultima modifica di nivassa; 02-06-2014 alle 21:16

  5. #5

    Predefinito

    Dopo i dovuti saluti/scuse/ringraziamenti mi lancio in una risposta breve, dal momento che una ben piú forbita ed articolata mi é stata fagocitata dal mezzo tecnologico: a mio modesto avviso i passaggi che abbiamo affrontato posso essere ben considerati qualcosa piú che semplicemente impegnativi, e, ad oggi, sono stati tutti affrontati con dignitosissimi risultati, tranne l'inesorabile canala fangosa dove appoggiamo la trasmissione e arrivederci.
    Vorrei capire se i danni di cui parla Marco sono da riferirsi al fango in quanto tale o alle sollecitazioni a cui accenna anche in buon nivassa e se si potrebbe, nel caso ovviare in qualche modo.
    Per la questione passaruota, speravo di risolvere altresí con rialzo e distanziali, ma anche su questo gradirei pareri.
    Ringraziandovi ancora vi risaluto,
    M

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •