Un’isola da molti sottovalutata ma che nasconde paesaggi mozzafiato, in pochi chilometri dal mare alla montagna, ottimo banco di scuola per chi si affaccia al mondo dell’off road e che vuol assaporare il gusto di un viaggio itinerante senza grande impegno.

4 giorni per scoprire il lato selvaggio e misterioso di questa fantastica isola, piste sterrate e mulattiere impegnative che conducono a spiagge bianche ed a un mare cristallino.

Un mini viaggio adatto anche a chi parte in famiglia con bambini.

Non è necessario avere un mezzo superpreparato!

Ridotte, Cb e gomme almeno al 50% è tutto quanto serve.


IL PROGRAMMA

Giorno 1: Il ritrovo è fissato a Bastia nel primo pomeriggio, chi vorrà potrà traghettare da Livorno, Genova o Savona. Breve briefing e poi via saliamo a nord dove, dopo una ventina di km, ci addentreremo in una delle più belle e panoramiche piste sterrate che attraversa il dito dell'isola, scollineremo al col St.Jean e da questo punto potremo ammirare un fantastico panorama a 360°. La pista a questo punto inizia a scendere conducendoci a Nonza, famosissima per la sua spiaggia nera. Via asfalto arriveremo a St.Florent dove pernotteremo al camping.

Giorno 2: Breve visita di St.Florent e della sua rocca e poi subito direzione deserto Des Agriates. Via asfalto giungeremo a Bocca di Vezzu da dove parte un’impervia mulattiera della lunghezza di 13km che metterà alla prova uomini e mezzi, ma la fatica sarà ampiamente ricompensata dalla vista della spiaggia di Ghignu. Bivacco nei pressi dei pagliai di proprietà del sindacat mixte des agriates. I più temerari potranno tuffarsi per il primo bagno stagionale!!!

Giorno 3: Passando per una pista ai più sconosciuta, costeggiando il mare, attraverseremo l'area più selvaggia ed inaccessibile del deserto des Agriates che ci porterà ad una delle spiagge più famose della Corsica, Ostriconi. Dopo il pranzo riprenderemo l’asfalto in direzione Casta dove imboccheremo la pista che scende alla suggestiva spiaggia della Saleccia. Pernottamento nel campeggio attiguo.

Giorno 4: Sveglia di buon ora e risalita della pista fino al bivio per la spiaggia di Loto, una breve sosta per ammirarla e scattare qualche foto. Da li risaliremo alla provinciale e poi via asfalto raggiungeremo Bastia per imbarcarci sui traghetti di rientro.


CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTE LE DATE DELLE PARTENZE: https://www.desartica.com/2018/20-4x...azione-Francia