SULLE ALPI FRANCESI UN’OPERA ARTISTICA ORLINSKI PER LAND ROVER

0

109066-rr_evqc_born_richard_orlinski_sculpture_110316_01 (FILEminimizer)

Quella che vedete in foto è il frutto di una collaborazione tra il noto marchio britannico di fuoristrada Land Rover e lo scultore francese Richard Orlinski. Una Range Rover Evoque Convertibile realizzata a grandezza naturale tramite wireframe della casa madre, tramutato poi in semplice fil di ferro colorato di rosso. L’istallazione, creata nello studio parigino dell’artista, è stata poi inviata presso la stazione sciistica di Courchevel, dove rimarrà fino alla fine della stagione invernale. L’iniziativa ha preso il via in seguito alla sponsorizzazione di Land Rover dei Born Awards,  che rendono omaggio al design e al talento creativo. La particolarità di quest’opera è il forte contrasto che essa genera con l’ambiente circostante, in particolare il bianco della neve. Ad esaltarlo è la forma scura e possente del gorilla realizzato in resina che tenta di guidare la vettura (gli animali selvaggi sono infatti le figure simbolo di quest’artista). Letta in questo modo l’opera riporta ad un tema ricorrente, già incontrato in altri suoi lavori, il concetto Born Wild, che aspira ” a trasformare le emozioni negative in impulsi positivi vitali “.

Orlinski: “Volevo mettere al volante dell’auto uno dei miei soggetti favoriti. Abbiamo scelto King Kong, che è noto come una delle mie firme, perché è l’animale più vicino all’uomo, quello nel quale ognuno può identificarsi. È una bestia che ha le qualità dell’uomo, senza i suoi difetti. Ha forza, e forse un’intelligenza simile alla nostra. È quello che vorremmo essere…. in qualche modo un umano perfetto. Perciò è alla guida della scultura.”

Valuta questo articolo


Comments are closed.