LA PRESSIONE DELLE GOMME

0

LA PRESSIONE DELLE GOMME

Molte persone si approcciano alla pratica della guida fuoristrada per diletto o per necessità, e la prima domanda che sembrano porsi è “come preparare il veicolo”.

In effetti, per quanto l’intento elaborativo e scenografico riguardante la vettura sia un elemento indubbiamente appagante su cui riflettere, questo genere di problema nella realtà dei fatti dovrebbe porsi solo in un secondo momento.

Infatti, la primissima cosa da preparare che è sempre presente nel veicolo è…  il pilota!

Vedremo per sommi capi una serie di consigli e malizie che consentano di approcciarsi a questa pratica divertendosi e scongiurando per quanto possibile danni e figuracce.

Cominciamo dal primo di tutti i trucchi da conoscere,  sottovalutato addirittura da qualche presunto esperto, che è sgonfiare un poco le gomme per preparare qualsiasi veicolo ad affrontare al meglio un percorso sdrucciolevole ed accidentato.

Utilissimo anche su un auto normale se veniamo colti da una nevicata fuori stagione, ci ritroviamo in vacanza su una brutta strada bianca o ci impantaniamo in un parcheggio erboso dopo un acquazzone.

Bisogna dotarsi di un piccolo manometro per le gomme, anche da pochi euro,  e qualcosa per premere sulle valvole. Una volta acquisita un minimo di pratica, in emergenza si può utilizzare anche un legnetto o le chiavi dell’ auto, e si toglie la stessa pressione da tutte le ruote semplicemente contando a voce alta.   Ad esempio da milleuno a milledieci, su un pneumatico grande si tolgono circa due decimi.  Visivamente dovrà crearsi una piccola “pancetta” sotto il cerchio e scuotendo la ruota con il piede dovrà verificarsi un minimo spostamento assiale. Inoltre, se le gomme hanno delle righe di tasselli (magari ve ne siete già dotati) si nota subito che con la gomma gonfia come un sasso, solo una alla volta  tocca il suolo, mentre con la gomma ammorbidita ce ne  sono sempre almeno due o tre.

Infatti già togliendo pochi decimi di pressione  la superficie di appoggio facilmente raddoppia o più.  Significa che  con questo banalissimo trucchetto già sarà come se dotaste il vostro veicolo di OTTO  ruote motrici a pressione standard.  Come un’ autoblindo! Ed in condizioni di aderenza molto bassa non c’è aiuto meccanico o elettronico che tenga, se l’auto quasi non fa presa con gli unici quattro pezzi che la appoggiano a terra, ovvero le ruote.

Ma non basta.  La gomma più soffice potrà agevolmente “copiare”gli ostacoli arrampicandoci sopra  anziché slittarci contro.  Ed offrirà molta più superficie ad un eventuale ostacolo appuntito, pertanto anche se non sembrerebbe, una gomma meno gonfia è più difficile da bucare. Provate con un palloncino ed un cacciavite se non ci credete!

pressione gomme

Chiaramente a fine giornata, prima di rincasare correndo in autostrada, prediligete un autolavaggio e distributore dotato di aria compressa e ripristinate la pressione corretta per circolare normalmente, altrimenti consumerete più  carburante, lo sterzo sarà meno preciso e l’usura dei pneumatici alla lunga sarà irregolare.

Prima Regola Aurea che apprendiamo e ci ripeteremo spesso in seguito è non esagerare.

Infatti  per questa e molte altre cose il di più non è sempre meglio.   Una pressione eccessivamente bassa potrebbe favorire lo stallonamento del pneumatico, ovvero la gomma potrebbe rientrare dal bordo non spinta dalla pressione interna, sgonfiandosi all’ istante! E siamo ancora senza impianto di aria compressa onboard, per poter rimediare.   A proposito. La gomma di scorta è debitamente gonfia?  Avete gli attrezzi per cambiarla e sapete come fare?  Ma certo che si…    Se stasera poi, con il favore delle tenebre, verificherete che la gomma di scorta mai toccata da quando l’auto è uscita dal concessionario, è a 0,2 bar, ed il gommista l’ultima volta vi ha stretto i bulloni con la pistola pneumatica  in modo che con la chiave in dotazione non sareste mai stati in grado di smontare una ruota bucata, non vi vergognate. Con i moderni pneumatici che in strada non si forano quasi mai, a vedere le scenette a bordo strada, siete sicuramente in buona compagnia.

LA PRESSIONE DELLE GOMME
5 (100%) 6 voti

Appassionato di auto e motori in generale, utente, ed in seguito moderatore della prima ora di F.O.L. (Fuoristrada on line) dove, fissato della sezione tecnica, inventò il termine "differenziale autoSbloccante", che all' epoca dei modem 64k, non aveva ancora una definizione italiana! Altre passioni sono i viaggi, specialmente in auto, ed il fai da te, che aiuta a mantenere un fuoristrada.



Comments are closed.