LA PANDAKAR CONQUISTA IL RAID PIU’ FAMOSO DEL MONDO

0

Fiat protagonista all’edizione 2017 della corsa più dura del mondo, la Dakar, partecipando con una vettura strettamente derivata dalla pluripremiata utilitaria Panda. Difatti, denominata PanDakar, la vettura è una Fiat Panda 4×4 Cross dotata di un potente ed efficiente motore 2.0 Multijet da 180 CV completamente di serie, che è stata oggetto di alcuni interventi per adattare l’utilitaria alle sollecitazioni estreme della competizione. La straordinaria impresa di PanDakar è merito dal team Orobica Raid, nato nel 2008 e guidato da Giulio Verzeletti, specializzato in raid di lunga durata, come la Dakar. I componenti del team vantano una lunghissima esperienza nel settore, e tra tutti i membri si contano oltre 40 partecipazioni alla Dakar (http://www.pandakar.it/).

Grazie al preziosissimo contributo di Nicola Montecchio che ha curato con successo l’intero aspetto motoristico, in particolare quello legato alle elevate altitudini raggiunte e percorse durante l’intero raid, hanno condotto la PanDakar al grande traguardo gli italiani Giulio Verzeletti, pilota con all’attivo 15 Dakar in moto, auto e camion, e Antonio Cabini, che ha partecipato a ben 20 Dakar in moto, auto e camion.

Le 12 tappe della straordinaria edizione 2017 della Dakar hanno attraversato 3 Paesi dell’America Latina: Argentina, Bolivia e Paraguay, per un totale di quasi 9.000 km, di cui più di 4.000 km di estenuanti prove speciali.

La PanDakar, prima utilitaria strettamente derivata da un veicolo di serie a terminare la competizione, è stata sottoposta ad ogni genere di sollecitazione: 7 prove speciali hanno superato i 400 km, di cui una ha superato i 500 km; per ben 5 giorni e più di 2.200 km vettura ed equipaggio hanno dovuto fronteggiare le problematiche dovute alla carenza di ossigeno dovuta all’altitudine, mai sotto i 3.500 metri.

Inoltre, le temperature spesso superiori ai 40°, unite all’estrema variabilità del tempo, hanno contribuito a mettere a durissima prova sia la resistenza meccanica della PanDakar, che quella fisica dell’equipaggio.

LA PANDAKAR CONQUISTA IL RAID PIU’ FAMOSO DEL MONDO
Valuta questo articolo


Comments are closed.